AtletiNewsRegioniTornei InternazionaliUmbria

A TODI TRE AZZURRI IN SEMIFINALE

Francesco Maestrelli e Luciano Darderi giocheranno la semifinale della parte bassa degli Internazionali Città di Todi | Sidernestor Tennis Cup. I due italiani, per poco rimasti fuori dalle qualificazioni degli US Open, hanno ritrovato il sorriso sui campi del Tennis Club Todi 1971. Nel match più atteso di giornata Maestrelli è stato capace di battere l’ex numero 1 del mondo junior Gabriel Debru con lo score di 7-6(4) 6-4. Sul Grandstand non ha avuto problemi Luciano Darderi, che contro un acciaccato Carlos Sanchez Jover, proveniente dalle qualificazioni, ha chiuso con un perentorio 6-0 6-1. 

Maestrelli ritrova il sorriso a Todi – Nei suoi quindici anni il Challenger di Todi ha registrato il passaggio di tanti campioni. Al ricco elenco si potrebbe presto aggiungere Gabriel Debru, l’eliminazione ai quarti di finale è arrivata per mano di un ottimo Francesco Maestrelli, che a fine partita non ha perso occasione per elogiare il rivale transalpino: “Devo davvero fare i complimenti a Gabriel, un avversario giovane e veramente forte: farà tanta strada. Nonostante l’età ha un atteggiamento maturo ed in campo rovescio e servizio sono colpi da top player vero. La partita è stata complicata e ho dovuto tirare fuori il meglio di me”. In semifinale ci sarà un rivale tennisticamente differente, ma la prima sfida da professionista contro Luciano Darderi si presenta come un altro impegno tosto. Arrivare in finale sarebbe fondamentale per entrambi, specialmente dopo la delusione per la mancata partecipazione alle qualificazioni degli US Open: “La settimana scorsa non è stata facile, mi è dispiaciuto saltare l’ultimo Slam della stagione e ho provato un po’ di delusione. Andare avanti questa settimana per me era molto importante e adesso contro Luciano mi aspetto una semifinale dura soprattutto a livello fisico”. 
Giovanni Fonio e Clement Tabur si giocheranno un posto in finale agli Internazionali Città di Todi | Sidernestor Tennis Cup. La sfida tra l’azzurro ed il francese andrà in scena nella sessione serale del Tennis Club Todi 1971, teatro della quindicesima edizione del torneo ATP Challenger 75 organizzato da MEF Tennis Events. Per la seconda sera consecutiva Fonio trionfa sul Grandstand, per approdare tra i migliori quattro ha avuto la meglio su Felix Gill per 6-3 6-4. Ha avuto vita ben più difficile Clement Tabur, che si è imposto per 6-4 3-6 7-6(7) su Moez Echargui. In un match dalle mille facce, nel secondo set interrotto per pioggia, il transalpino ha vinto in 3 ore e 38 minuti dopo aver annullato la bellezza di quattro match point. 
Fonio sogna la prima finale – Dopo i tre set in notturna contro l’amico Julian Ocleppo, è ancora sotto le stelle che Giovanni Fonio conquista il pass per avanzare nel torneo. La vittoria su Felix Gill per 6-3 6-4 vale la terza semifinale Challenger della carriera, la seconda stagionale dopo quella di Nonthaburi 3. “Ho giocato una buona partita dal punto di vista tecnico e mentale. Felix lo avevo visto già nelle qualificazioni e ha avuto un’ottima settimana. Sono contento di aver affrontato questo match con maturità – le parole del piemontese, che ha disputato gli ultimi due match sul Grandstand -. Come campo è più veloce e non mi è dispiaciuto giocarci. Vedremo se in semifinale riuscirò a giocare sul centrale (ride, ndr). Esperienze passate? Le prime semifinali Challenger sono state particolari, erano una nuova esperienza. Adesso mi sento più pronto e so che Tabur ha fatto molta fatica. Entrambi però avremo tempo per recuperare dato che si giocherà alle 21.00.  

da ufficio stampa torneo (foto Serafini)