AtletiNewsTornei Internazionali

STEFANINI ESCE SCONFITTA A NEW YORK DOPO TRE ORE DI LOTTA E TANTA PIOGGIA. PASSA LA COREANA HAN

Esce dopo oltre tre ore di battaglia, e altrettante di sospensione per pioggia, Lucrezia Stefanini. Il suo US Open si ferma al secondo turno delle qualificazioni contro la coreana Na-Lae Han, che si impone 64 57 76(4). Primo set da battaglia con Stefanini precisa in battuta ma Han spietata in risposta. Scambio di break in avvio, braccio di ferro costante ma al 9°game arriva il break e tanto basta, al quarto tentativo, alla coreana per chiudere il set. Si riprende con Stefanini tutt’altro che scoraggiata, fioccano palle break, il servizio diventa un optional, frequenti gli errori. Sul 5-4 Han va a servire per il match ma Stefanini firma il contro-break a zero a 0. E’ l’inizio della riscossa: due game dopo arriva il break che le regala il secondo set.  Nel terzo l’inerzia è ormai dalla sua. L’ennesimo break concesso non basta a demoralizzarla ed è brava a riportarsi avanti 3-1. Arriva la prima, breve pausa per pioggia. Quando si riprende il copione è per cuori forti: il vantaggio lentamente si sgretola, Han serve ancora per il match nel corso di un 11°game in cui accade di tutto tra ruzzoloni, intervento del medico e la seconda interruzione, questa volta più lunga, arrivata in soccorso dell’ammaccata coreana. Dopo un primo tentativo di ritorno in campo, di fatto interrotto dopo qualche palleggio di riscaldamento, alla fine si gioca. Han manca anche un match point nell’undicesimo game. La sfida thrilling, dunque, vive un finale da thriller, al tie-break decisivo. Stefanini però commette qualche errore di tensione già nei primi punti. Han infila il parziale chiave dal 4-4 al 10-4 e continua a inseguire il main draw dello US Open 2023.

di redazione