AtletiNewsPiemonteRegioniTornei Internazionali

VOLANO GLI ITALIANI NELLA LESA CUP. AVANTI CARBONI, ARNABOLDI, LA VELA E PECCI

La giornata di ieri nella Lesa Cup, in corso allo Sporting Lesa, è iniziata nel migliore dei modi con la vittoria del giovanissimo Lorenzo Carboni che, sotto l’occhio vigile del coach Riccardo Piatti, al secondo turno ha superato il cecoslovacco Dominik Recek, sicuramente meno abituato di Lorenzo alle alte temperature. 7/5 6/4 il punteggio finale a favore dell’azzurro. A seguire, sul campo centrale, è sceso in campo il finalista della passata edizione, Federico Arnaboldi, che non ha deluso le aspettative del pubblico. Con il punteggio di 6/2 7/5 ha battuto l’argentino, proveniente dalle qualificazioni, Gian Matias Di Natale. Più combattuta del previsto è stata la partita tra Fausto Tabacco, testa di serie numero 4, e Niccolo Catilini. Queste le sue parole al termine dell’incontro: “E’ stata una partita difficile perchè sono partito male e ho commesso tanti errori. Però poi alla fine sono stato bravo a trovare delle soluzioni e a portare a casa la partita. Devo però sperare di riuscire ad alzare il livello nei turni successivi.” Il caldo ti ha condizionato? “Da buon siciliano queste condizioni di gioco mi piacciono, quindi per fortuna, non ho sofferto così tanto”. Il match più combattuto della giornata è stato però sicuramente quello tra la testa di serie numero 2, il coreano Gearad Campana Lee, e Giuseppe La Vela, giocatore proveniente dalle qualificazioni. Sono servite 3 ore di gioco per poter chiudere il match che è terminato con la vittoria del siciliano per 3/6 6/2 7/5. Il folto pubblico ha potuto assistere ad una partita intensa e combattutissima, soprattutto negli ultimi due game del terzo set che sembravano non terminare più tra vantaggi e parità.
L’abbiamo intervistato a fine match e ci ha raccontato: “Oggi è stata veramente dura. Lui il prima set ha fatto la differenza con il dritto e con il servizio. Il secondo set sono entrato meglio in partita e l’ho vinto per 6/2. Il terzo set invece è stato molto equilibrato. Lui ha servito per il match sul 5/4, ma io ho fatto un gran game di risposta. Poi gli ultimi due game sono stati belli, ma durissimi. E’ stata una lotta pazzesca. Per fortuna c’era tanto pubblico che mi ha aiutato fino alla fine.” Raccontaci qualcosa di più di te: “Sono di Palermo, nel 2018 mi sono trasferito a Palazzolo sull’Oglio all’accademia di tennis di Vavassori, dove sono tutt’ora, e sono tesserato con il TC Padova.“ Sei qui con qualcuno? “No sono da solo, ma spero che adesso qualcuno arrivi!

Gli altri singolari della giornata si sono conclusi con la vittoria di Alessandro Pecci sulla testa di serie numero 6 Lorenzo Rottoli, il francese Timo Legout ha battuto la Wild Card Niccolo Baroni, il tedesco Tim Handel ha sconfitto Luca Castagnola in 3 combattutissimi set.

da ufficio stampa torneo