AtletiNewsTornei Internazionali

ZEPPIERI AL TURNO DECISIVO DELLE QUALIFICAZIONI US OPEN

Secondo turno di qualificazioni per gli azzurri rimasti in corsa a caccia di un “posto al sole” nei tabelloni principali degli US Open, ultimo Slam di stagione. Apertura di programma, sul campo numero 8, con il derby tra l’esperto spezzino Alessandro Giannessi e l’emergente romano Giulio Zeppieri, reduce da un altro confronto in famiglia nel 1° turno, vinto contro Bonadio. Dodici gli anni di differenza tra Giannessi e Zeppieri, con il secondo molto efficace nel primo set caratterizzato da un break al quarto gioco. Da quel momento Giulio ha preso il volo chiudendo al nono gioco la prima sezione di gara, forte di alcune soluzioni perfette e spettacolari con il diritto. Nella seconda frazione il break per il romano è arrivato nel settimo gioco, con tanto di risposte vincenti. Ottimo anche il suo rendimento al servizio e passaggio al turno decisivo sul 6-3 6-4. Il giovane azzurro, cresciuto tennisticamente al fianco di Lorenzo Musetti, prima delle qualificazioni a New York, affrontate per la seconda volta in carriera, era stato fermo per oltre un mese a causa di un infortunio alla caviglia. Per salire nel main draw dovrà battere il 28enne transalpino Enzo Coucaud che ha fermato in due set il kazako Kukushkin, esperto del circuito. Nulla da fare invece, e sempre in apertura di giornata, per il faentino Federico Gaio che ha strappato un set, il secondo, all’argentino Comesana ma si è arreso al terzo, complici alcuni problemi fisici accusati durante la sfida, poco oltre le due ore di gioco. Fuori dai giochi anche il campano Raul Brancaccio che dopo essere stato in vantaggio di un break contro il kazako Skatov nel primo parziale (4-2) ha subito una serie negativa di otto game a zero che hanno indirizzato la sfida verso il secondo.
Battuto Paire 7-5 al terzo set dal coreano Hsu. Avanti anche l’australiano Duckworth, l’americano Mayo, l’argentino Tirante e lo svizzero Stricker, che si è imposto 7-6 al terzo allo spagnolo Ruiz. Promossi al turno decisivo anche il finlandese Virtanen, il cinese Shang, lo slovacco Klein e l’argentino Federico Coria.
Rimandate a oggi per pioggia le sfide di Stefano Travaglia e Andrea Vavassori.

di redazione