AtletiNewsTornei Internazionali

BRONZETTI PER LA PRIMA VOLTA AL 3° TURNO DI UN TORNEO SLAM

Lucia Bronzetti accede al terzo turno degli Us Open dopo aver battuto in due set la tedesca n.143 del mondo Eva Lys 63 62. L’azzurra affronterà ora la cinese Qinwen Zhang (n.23) che ha battuto l’estone Kaia Kanepi e contro cui perse l’anno scorso al primo turno dell’Open di Monterrey. Dopo il successo contro Barbora Krejcikova, testa di serie n.12 del seeding, quella contro la tedesca poteva rivelarsi partita delicata in grado di riservare sorprese per l’azzurra. Invece è arrivata una conferma. Importante perché giunta al termine di un match che nel primo set avrebbe potuto aprirsi a qualsiasi scenario, complice la scarsa precisione delle due rivali al servizio; e prezioso, perché oltre a proiettarla per la prima volta in carriera al terzo turno di uno Slam le regala una nuova consapevolezza, frutto del risultato ottenuto e delle circostanze in cui è arrivato. Nel primo parziale il servizio è stato un optional, una variabile impazzita capace di produrre ben 10 palle break e 6 turni di battuta ceduti complessivamente. Meglio concentrarsi allora sulla risposta contro un’avversaria, Lys, brava a colpire ma meno a suo agio quando costretta a muoversi per il campo. Bronzetti sente che la partita è alla sua portata, vorrebbe spingere ma il servizio non la aiuta: è lucida però nell’esplorare tutto il suo repertorio, nel cercare profondità nei colpi e variare nello scambio ricorrendo anche a qualche palla corta.  Perso il primo set, Lys è costretta a ricorrere a un medical time out per noie muscolari e un principio di calo di pressione. L’azzurra fiuta che è arrivato il momento di affondare i suoi colpi, ma la precisione non è quella dei giorni migliori. Ecco allora emergere il carattere: tenuta a bada la frustrazione del vorrei ma non posso, Bronzetti per un istante riesce a trovare collaborazione dalla sua battuta e tanto le basta per domare i tentativi di rientrare in partita della tedesca e veleggiare verso il 62 finale che le schiude le porte del terzo turno. Il viaggio a New York non è ancora finito.

dal sito www.supertennis.tv