AtletiNewsTornei Internazionali

SABALENKA, BUONA LA PRIMA DA NUMERO 1 ANCORA NON UFFICIALE. BENE ZHENG E VONDROUSOVA

Aryna Sabalenka va come un treno e vince la prima partita da numero 1 del mondo agli US Open piegando 6-1 6-3 Daria Kasatkina, russa e numero 13 del seeding. Nei quarti troverà la cinese Zheng che si è imposta 6-2 6-4 alla tunisina Jabeur, finalista lo scorso anno. L’asiatica, votata nel 2022 come Newcomer of the year dalla WTA, è diventata la quarta tennista del suo Paese nei quarti dello US Open in singolare femminile nell’era Open. In questa lista rientrano Li Na (quarti 2009, semifinale 2013), Peng Shuai (semifinale 2014) e Wang Qiang (quarti 2019).
Jabeur, che pure aveva dalla sua i sei quarti di finale Slam raggiunti in carriera, si è trovata subito costretta a inseguire. Fedele al suo piano di gioco, Zheng Qinwen ha attaccato dall’inizio. Ha firmatp il primo break al terzo gioco e un secondo consecutivo al quinto, aiutata da un paio di notevoli risposte vincenti. Jabeur è riuscito a recuperare uno dei due break di svantaggio ma non a raddrizzare il set. Difficile, peraltro, riuscirci con il 26% di punti vinti al servizio con la seconda. Il secondo segue uno schema simile, con la cinese che sale 5-2 e va a servire per la vittoria. Ma non chiude e subisce il break, poi manca un match point in risposta nel gioco successivo. E’ l’ultima chance per la tunisina di riaprire l’incontro. Alla fine Zheng Qinwen chiude al quarto match point, forte di 21 vincenti a 17, ma soprattutto di 17 gratuiti a 32.
L’altra promossa in apertura di giornata è stata la ceca Marketa Vondrousova che si è imposta in rimonta all’americana Stearns, crollata psicologicamente dopo aver vinto il primo set al tie-break, dopo essere stata avanti 4-1. La campionessa di Wimbledon 2023 ha ben mulinato i suoi colpi mancini mettendo sempre più in crisi la tennista di casa, mai così in alto nei tornei dello Slam.

di redazione