AtletiNewsTornei Internazionali

SABALENKA E’ COME UN “FRECCIAROSSA”. IN SEMIFINALE AGLI US OPEN TROVERA’ MADISON KEYS

Aryna continua a viaggiare ad alta velocità. Sicura di sedersi lunedì prossimo sul tetto del mondo, la bielorussa dal fisico potente e dai tratti gentili del volto, ha dominato la cinese Zheng, costretta a fare da comparsa nei quarti di finale US Open, come dice il punteggio finale di 6-1 6-4. Primo set a senso unico gestito bene nei turni di servizio e in quelli in risposta. Efficace e concreta in ogni zona del campo la Sabalenka è entrata subito in azione con grande passo senza palesare quei passaggi a vuoto che in passato l’hanno in parte frenata. Salita sul 5-0 della prima frazione Aryna ha rifiatato un attimo e concesso l’unico game della prima parte di gara alla cinese, numero 23 WTA, per chiudere in quello dopo. Nella seconda la Zheng ha alzato le percentuali e migliorato il rendimento nei turni di battuta, facendo partita pari fino al 3-3. A questo punto è arrivato il break decisivo della Sabalenka che ha sigillato il testa a testa nel decimo gioco. Per lei sarà quella contro Madison Keys, che ha battuto la ceca Vondrousova continuando la striscia vincente agli US Open, la settima semifinale Slam, la terza a New York.
Sono molto contenta del mio match e soddisfatta per come ho giocato – le parole di una Sabalenka raggiante -: lei è una giocatrice forte, che può essere pericolosa. Essere una numero uno è un obiettivo che volevo raggiungere, come quando a gennaio ho vinto il mio primo Slam, e sono felice. Il servizio mi sta aiutando molto: in questi ultimi mesi ho imparato a giocare al meglio i punti importanti e con tante partite disputate ho imparato davvero tante cose”.

di redazione