NewsPiemonteRegioniTornei Nazionali

UNA GIORNATA PER OLLY

Sarà quella odierna una giornata speciale al Master Club 2.0 di corso Moncalieri a Torino perché si giocherà a tennis e a padel con uno scopo benefico. Quello di contribuire attraverso una raccolta fondi, alla causa di Olly, bimba oggi di 6 anni, figlia di sportivi, che da tempo lotta contro una malattia rarissima (sono 30 i casi accertati in tutto il Globo) conosciuta come para paresi spastica e sue articolazioni. L’evento, giunto alla sua terza edizione (la prima con l’affiancamento del padel al tennis) durerà l’intera mattinata, dalle 9,30 alle 12,30, sarà aperto a tutti, soci e non soci del club. Si scenderà in campo a coppie, già formate o da formare, con il solo scopo di aiutare Olly e supportare l’Associazione che ne porta il nome “Help Olly – Un progetto di amore”: “Ormai è un impegno che ha coinvolto tutti al Club – sostiene l’organizzatrice Susanna Piccioni – perché Olly è entrata nei nostri cuori e anche se sappiamo che il nostro contributo è come una goccia in un grande mare, non vogliamo farlo mancare. I numeri dei partecipanti sono cresciuti nel corso delle diverse edizioni e quest’anno puntiamo a superare i 100 presenti. Le iscrizioni si chiuderanno oggi e sono state raccolte attraverso wapp ad un numero specifico con l’indicazione del livello di gioco e dell’eventuale classifica FIT al fine di consentire a chi vorrà esserci di poter competere con dei propri “pari” e divertirsi. Ogni match verrà disputato sulla distanza della mezz’ora di gioco. Al termine un aperitivo che renderà ancora più unito il gruppo. A questo possono partecipare anche coloro che non scenderanno sul terreno di gioco ma vogliono dare la loro testimonianza alla causa di Olly”. La lotta alle malattie rare è una vera e propria “mission” per molti e in tutto il mondo e rappresenta attraverso la ricerca l’unica vera fonte di speranza per quanti sono affetti da questo tipo di patologie: “Conosciamo Olly e la sua famiglia da tempo – prosegue Susanna – e l’abbiamo sempre vista sorridere nonostante l’avanzare della malattia. E’ un vero esempio di come si possano affrontare problematiche così aspre e difficili senza mai perdersi d’animo. La sinergia con il mondo dello sport e i suoi protagonisti è una cosa che abbiamo sempre considerato naturale e ancora una volta vogliamo ribadire il concetto. Sarà una mattinata speciale che merita di essere vissuta. Invitiamo quanti più tennisti e giocatori di padel a dare la propria adesione e condividere il momento che rappresenterà un plus per tutti, indipendentemente dalla categoria e dal livello di abilità specifico. Vedere Olly sorridere è un motivo di soddisfazione unico per chi la conosce e l’ha vista lottare in questo ormai lungo arco temporale. Esserci è tanto un dovere quanto un piacere. Sono sempre più numerosi coloro che non vogliono perdere l’occasione”.

di redazione