AtletiEmilia RomagnaNewsRegioniTornei Internazionali

PRESENTATA LA NUOVA EDIZIONE DEL PARMA LADIES OPEN

Il Parma Ladies Open presented by Iren, torneo WTA 125 dal montepremi di $115.000 organizzato da MEF Tennis Events e Tennis Club Parma, è stato presentato nella splendida cornice della Sala di Rappresentanza della Residenza Municipale. Da domenica 17 a sabato 23 settembre campionesse affermate e giovani in rampa di lancio del circuito mondiale femminile accenderanno la terra rossa del meraviglioso circolo emiliano, pronto a vivere nuovamente un evento che nelle prime edizioni ha visto in campo stelle del calibro di Serena Williams, Maria Sakkari e Coco Gauff. Quest’ultima, nel 2021 campionessa della prima edizione, ha da pochi giorni vinto lo US Open. Nel corso della conferenza sono intervenuti: il sindaco di Parma, Michele Guerra; il capo della segreteria politica della presidenza della regione Emilia-Romagna, Giammaria Manghi; l’assessore al bilancio e allo sport del Comune di Parma, Marco Bosi; il membro del consiglio di amministrazione di Iren S.p.A., Giacomo Malmesi; il presidente del Tennis Club Parma, Giampiero Alinovi, il presidente del comitato Emilia-Romagna della FITP, Gilberto Fantini; il vicepresidente vicario di Coni Emilia-Romagna, Vittorio Andrea Vaccaro ed il presidente di MEF Tennis Events, Marcello Marchesini. 
Le parole del Sindaco Guerra – “La città sta facendo uno sforzo sistematico sul tennis, grazie a partner pubblici come la Regione e partner privati come Iren. Abbiamo la possibilità di rendere Parma sempre più attrattiva”. Michele Guerra, sindaco di Parma, ha subito mostrato la Soddisfazione per la possibilità di organizzare ancora una volta il torneo WTA nella propria città. Giunta alla terza edizione la rassegna vanta nell’albo d’oro la campionessa in carica Mayar Sherif e la fresca vincitrice dello US Open Coco Gauff: “La sua vittoria a New York per noi è una soddisfazione, perché l’abbiamo vista giocare qui e abbiamo ammirato quando fosse giovane e forte. Dal punto di vista dei singoli questo è un segnale che dimostra perché vale la pena investire in eventi così. Poi non dobbiamo dimenticare che questa è una filiera verticale che parte dai professionisti e arriva ai più giovani che sono così invogliati alla pratica”. 
La soddisfazione di Manghi – Entusiasta come e più di ogni anno Giammaria Manghi, Capo della segreteria politica della Presidenza della Regione Emilia-Romagna: “L’importante appuntamento del torneo WTA 125 di Parma, presso l’omonimo Tennis Club, arricchisce e completa un calendario di altissimo livello per quel che riguarda il tennis in Emilia-Romagna, iniziato a giugno scorso con il torneo ATP 125 maschile di Montechiarugolo e che in settembre vedrà lo svolgimento, per il secondo anno consecutivo, del Gruppo A delle fasi finali della Coppa Davis all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno, in un girone nel quale si affronteranno Italia, Canada, Cile e Svezia. Si tratta di un evento, promosso in sinergia con l’Amministrazione Comunale di Parma, MEF Tennis Events e un importante Tennis Club della città, che dà spazio ed afferma lo sport femminile e che già lo scorso anno ha conseguito ottimi riscontri. Un appuntamento importante per la nostra Regione, inserito nell’ambito di un più ampio calendario di eventi sportivi sostenuti nel 2023, oltre un centinaio, che hanno portato e porteranno in Emilia-Romagna migliaia di atleti e appassionati, confermando il nostro territorio come una vera e propria Sport Valley”. 
L’entry list – Cinque le giocatrici dell’entry list che fanno parte della top 100 della classifica WTA. Davanti a tutte la rumena Ana Bogdan, lo scorso anno semifinalista a Parma ed in stagione campionessa del WTA 125 di Iasi (Romania). Dietro di lei la francese Clara Burel (62), che a luglio ha sfiorato la vittoria del WTA 250 di Losanna, dove ha perso 7-5 4-6 6-4 la tiratissima finale contro la marchigiana Elisabetta Cocciaretto. La slovacca Anna Karolina Schmiedlova (63), la spagnola Sara Sorribes Tormo (95) e la romena Jaqueline Cristian (100) le altre top 100 iscritte al torneo che lo scorso anno registrò il trionfo dell’egiziana Mayar Sherif, oggi numero 32 del mondo. In attesa dell’annuncio delle wild card, a rappresentare l’Italia una delle grandi protagoniste della Golden Age del tennis femminile azzurro, una di quelle che tra singolare e doppio, in Nazionale e a livello Slam, ha vinto tutto: Sara Errani. La bolognese è pronta anche quest’anno ad entusiasmare gli animi degli spettatori di casa, tra i quali come da tradizione siederanno i suoi parenti e amici. Un ulteriore motivo per non perdersi una delle manifestazioni più prestigiose del calendario WTA nel nostro Paese.
L’impegno del title sponsor Iren – Prosegue il connubio tra Parma Ladies Open ed Iren. La società emiliana conferma il proprio impegno nei confronti della manifestazione anche tramite una collaborazione che punta a rendere l’evento sempre più sostenibile e plastic free. Questa iniziativa sarà attuata grazie a punti di erogazione di acqua che verranno allestiti dall’azienda all’interno del Tennis Club Parma e saranno a disposizione di spettatori e atleti. Durante la conferenza è intervenuto anche il membro del consiglio di amministrazione di Iren S.p.A., Giacomo Malmesi: “Questo torneo si rivolge ad un pubblico ampio e alle nuove generazioni. L’azienda anche per questo si impegna nella collaborazione e tramite i punti di erogazione dell’acqua installati, abbiamo l’ambizione di rendere il torneo sostenibile. Le atlete riceveranno delle borracce e potranno fare a meno delle bottiglie di plastica”.  
Inaugurato il Museo della Racchetta – Da sabato 16 a martedì 19 settembre sarà possibile visitare gratuitamente il Museo della Racchetta, un’esposizione di racchette storiche e contemporanee appartenenti ai più grandi campioni Slam: da Laver, McEnroe, Borg, Connors, Agassi e Sampras fino a Federer, Nadal e Djokovic. In occasione del WTA di Parma, il Museo presenterà una sezione speciale dedicata alle racchette delle campionesse Slam fra le quali Court, Sharapova, Hingis, King, Evert, Seles, Mandlikova, Sanchez, Clijsters, Graf e le immancabili sorelle Williams, che abbiamo avuto l’onore di veder giocare nella prima edizione del Parma Ladies Open. Il Museo racconta la storia del tennis dal 1875 ad oggi e sarà presentato dall’ideatore di una delle collezioni più grandi al mondo, Paolo Bertolino, presente all’esposizione per accompagnare i visitatori in un viaggio indimenticabile. Il Museo sarà allestito presso la Sala delle Colonne del Complesso Monumentale San Paolo, con accesso da Vicolo Asse 5, e sarà in città da sabato 16 a martedì 19 settembre. L’ingresso al museo sarà gratuito ed ogni visitatore sarà accompagnato in una visita guidata. Per dettagli è possibile telefonare al numero +39 3925250271 o scrivere all’indirizzo contact@meftennisevents.com.

Da ufficio stampa torneo (Sportface) – foto Morabito