AtletiNewsTornei Internazionali

DJOKOVIC SI FERMA E NON VA A SHANGHAI

Vinto il suo 24°Slam a New York e smaltite le fatiche di Coppa Davis, competizione a cui ha preso parte durante la settimana aiutando la sua Serbia a staccare il pass per le Finals di Malaga del prossimo novembre, Novak Djokovic ha annunciato ieri attraverso i suoi canali social media che salterà il Rolex Masters di Shanghai in programma dal 4 al 15 ottobre.
“Nel corso degli anni – si legge nel post condiviso dal n.1 del mondo – la Cina è uno dei luoghi in cui più ho ricevuto supporto. Shanghai è sempre stato uno dei miei tornei preferiti in calendario. Mi mancheranno i miei tifosi cinesi, e spero di poter tornare in futuro in Cina per giocare di fronte a tutti loro”. Quest’anno sono previsti ben quattro tornei in Cina, paese in cui farà ritorno in circuito Atp dopo quasi quattro anni di assenza a causa della pandemia e delle restrizioni adottate dal governo cinese in questo arco di tempo: Chengdu, Zhuhai, Pechino e Shanghai, la cui conclusione è fissata per il prossimo 15 ottobre. Djokovic avrà quindi a disposizione un mese di riposo per ricaricarsi in vista degli ultimi impegni della sua stagione che culminerà nella difesa del titolo delle ATP Finals da lui vinto l’anno scorso. A Torino sono attesi i migliori otto giocatori dell’anno e il torneo prenderà il via il 12 novembre. Il serbo avrà quindi a disposizione un altro mese di tempo per organizzarsi e decidere da quale evento passerà la sua rifinitura in vista del Master di fine stagione che, in caso di vittoria, consentirebbe lui di staccare Roger Federer a quota sei titoli, diventando così con sette affermazioni il giocatore più vincente di sempre del torneo.

di redazione