AtletiNewsTornei Internazionali

ANCHE MURRAY VUOLE LE OLIMPIADI

Dopo il successo all’esordio dell’ATP 250 di Zhuhai, in Cina, contro il modesto “padrone di casa” Ye Cong Mo, n.668 del ranking (75 63 lo score), Andy Murray ha dichiarato di sperare di partecipare ai suoi quinti Giochi Olimpici, in programma a Parigi la prossima estate: “Mi piacerebbe davvero partecipare ad altre Olimpiadi. Ho avuto esperienze entusiasmanti durante la mia carriera ai Giochi Olimpici – ha sottolineato -. Ho amato tutte le edizioni alle quali ho preso parte”.
Lo scozzese, ex numero umo del mondo, campione olimpico di singolare nel 2012 a Londra, sull’erba di Wimbledon, e nel 2016 sul cemento di Rio de Janeiro, vuole archiviare la delusione di Tokyo 2021, quando aveva dovuto rinunciare al torneo di singolare per uno stiramento alla coscia. E nel doppio, in coppia con Joe Salisbury, aveva perso nei quarti di finale (stoppati dai croati Cilic e Dodig): “Se questa è la fine del mio viaggio a cinque cerchi, voglio ringraziare di cuore la squadra della Gran Bretagna e tutti voi per il supporto: mi avete aiutato a dare il massimo in questi anni. È stato un privilegio assoluto rappresentare il mio Paese a quattro Olimpiadi e mi ha regalato alcuni dei ricordi più belli della mia vita”, aveva postato all’epoca su Twitter, come a dire che la storia finiva lì.Ed invece “sir Andy” è tornato sui suoi passi: “L’ultima volta sono rimasto molto deluso – ha ammesso -. Mi ero infortunato prima del torneo e avevo promesso al mio compagno che in caso di problemi avrei dato priorità al doppio rispetto al singolare. Ed eravamo arrivati vicinissimi alla medaglia: nei quarti eravamo avanti un set e 4-3, servivamo con match-point e avevamo davvero una buona occasione, ma non ce l’abbiamo fatta. Mi piacerebbe avere un’altra opportunità di giocare l’anno prossimo a Parigi. Sarebbero i miei quinti Giochi Olimpici e molto probabilmente gli ultimi”, ha aggiunto Murray, n.44 ATP, che sabato a Zhuhai dovrà vedersela con il risso Aslan Karatsev, n.63 del ranking (che all’esordio a superato in rimonta Matteo Arnaldi, n.45 ATP).

DAL SITO WWW.SUPERTENNIS.TV