AtletiEmilia RomagnaNewsRegioniTornei Internazionali

QUATTRO ITALIANI AVANTI A PARMA NEGLI EUROPEI UNDER 16

Saranno quattro i giovani italiani impegnati oggi nel terzo turno dei Campionati Europei under-16, l’evento clou del calendario Tennis Europe, organizzato dalla Fitp e spalmato su quattro club di Parma e provincia. Tre di loro – Jacopo Vasamì, Galatea Ferro e Carolina Gasparini – si erano già guadagnati il posto lunedì, mentre Pierluigi Basile li ha raggiunti ottenendo un’altra vittoria di grande qualità. Dopo il convincente successo all’esordio contro il francese Courte, il 16enne di Martina Franca ha fatto fuori all’indomani anche l’ucraino Dmytro Vterkovskyi, top-30 del ranking di categoria e testa di serie numero 12. Sulla terra battuta dello Sporting Club Parma, il pugliese ha mostrato il solito tennis brillante, incantando con uno splendido rovescio a una mano e dando l’impressione di avere il match in pugno dall’inizio alla fine. Una sensazione confermata dal punteggio: ha vinto per 6-3 6-4 e si è guadagnato la sfida – da giocare come favorito – contro il monegasco Lenny Petit. È sfumata per poco, invece, la possibilità di portare al terzo round degli Europei anche Antonio Marigliano e Andrea De Marchi, entrambi sconfitti dopo due battaglie punto su punto. Il primo si è arreso per 6-1 4-6 7-5 al mancino lettone Arturs Zagars, numero 5 del seeding: il campano ha dato tutto e forse avrebbe meritato anche qualcosa in più, specie per il modo in cui ha rimesso in piedi un terzo set che sul 5-3 per il rivale pareva compromesso. Ma un brutto dodicesimo game l’ha condannato alla sconfitta. De Marchi, invece, esordiva da sesto favorito del tabellone ma è scivolato subito contro il brevilineo svizzero Flynn Thomas, capace di ribattere colpo su colpo alle sue accelerazioni, recuperare per due volte un break di svantaggio nel terzo set e spuntarla per 6-3 3-6 7-5, dopo quasi tre ore e mezza di gioco.
Per l’Italia ha salutato la competizione continentale di Parma anche Lucrezia Musetti: la toscana era reduce dal bel successo di lunedì contro la montenegrina Iva Lakic, ma al Tennis Club Parma non è riuscita nell’impresa contro la spagnola Charo Esquiva Banuls, seconda testa di serie. C’è stata partita in entrambi i set, ma nelle fasi decisive la 15enne di Alicante ha saputo far pesare la propria superiorità. Per l’Italia ci sono comunque al terzo turno Galatea Ferro e Carolina Gasparini: mercoledì la romana se la vedrà con la serba Teodora Kostovic, prima testa di serie, mentre per la padovana ci sarà la bulgara Elizara Yaneva, quarta favorita della vigilia. Come accennato, a caccia degli ottavi ci sarà anche Jacopo Vasamì, che sfiderà lo svizzero Henri Bernet (n.8). Nel martedì parmense è arrivata anche la prima caduta illustre, quella del numero uno del tabellone maschile Kolos Kincses: a beffare l’ungherese una distorsione alla caviglia nel secondo set del duello contro il finlandese Linus Lagerbohm, che l’ha costretto al ritiro poco dopo. Tornando all’Italia, avanti nel doppio maschile le coppie De Marchi/Vasamì (6-0 6-0 agli armeni Aghayan/Poghosyan) e Basile/Marigliano, bravi a rimontare e battere per 3-6 6-3 10/7 i croati Markovina/Sucic. Nel femminile buon esordio per Gasparini/Pistola (6-4 6-1 alle macedoni Mitevska/Zafirovska); fuori Ferro/Musetti, superate con un doppio 6-4 dalle slovacche Depesova/Pohankova. Mercoledì il via è fissato alle 10 allo Sporting Club, alle 10.30 al Tc Parma e al Circolo del Castellazzo, alle 11 al Tc President. In programma tutti gli incontri di terzo turno del singolare (16 maschili e altrettanti femminili), più gli ottavi di finale dei doppi e dei tabelloni di consolazione.

DA UFFICIO STAMPA TORNEO (foto Sposito)