AtletiNewsTornei Internazionali

PER PAOLINI E TREVISAN SEMIFINALI A ZHENGZHOU E HONG KONG

Festeggia il tennis azzurro al femminile perchè ha portato due sue rappresentanti nelle semifinali rispettivamente del 500 WTA di Zhengzhou (Jasmine Paolini) e nel 250 WTA di Hong Kong (Martina Trevisan). Paolini a segno contro la tedesca Laura Siegemund, con il punteggio di 6-0 7-5. Primo set senza sbavature da parte della toscana e secondo gestito con grande concentrazione quando la tedesca ha provato a far girare la partita: “Sapevo che sarebbe stata dura lei una grande lottatrice, ha un bel gioco sa difendersi con le variazioni ma sono felice di essere riuscita a vincere questo match”, ha dichiarato a caldo Paolini di fronte al pubblico cinese.
Per Jasmine si tratta della settima nonché più importante semifinale raggiunta in carriera, un risultato che fa di lei la virtuale n.31 del mondo, ranking che potrà provare a migliorare ulteriormente nella sfida che l’attende contro la vincente del quarto tra l’ucraina Anhelina Kalinina (n.28) e la cinese Qinwen Zhang (n.24). La svolta del secondo set, nel quale l’azzurra era salita 3-0, è arrivata con il break al 12° gioco, con chiusura al quinto match point.
Martina Trevisan ha invece raggiunto a Hong Kong la prima semifinale sul duro in carriera nel circuito WTA. Nei quarti del “Prudential Hong Kong Tennis Open 2023” (WTA 250 – montepremi 259.303 dollari), ha dominato 6-4 6-3 Elise Mertens, belga di grande esperienza ed attuale numero 42 del mondo in singolare (best ranking di numero 12 nel 2018) che l’aveva sconfitta quest’anno ad Abu Dhabi, dopo essere stata avanti 5-0 nel secondo set. Alla prima partecipazione nel torneo, Trevisan centra la terza semifinale in carriera dopo le due raggiunte nel 2022 al Roland Garros (sconfitta da Cori Gauff) e a Rabat, dove ha vinto il primo e finora unico titolo WTA della sua carriera. Sul duro non era mai andata oltre i quarti di finale, giocati quest’anno nei WTA 1000 di Miami e Guadalajara. Ha così eguagliato il miglior risultato per un’italiana a Hong Kong, la semifinale di Francesca Schiavone nel 2014. “E’ stata molto dura, sono molto felice della vittoria. Avevo giocato contro Elise quest’anno e mi aveva battuto facilmente. Sono scesa in campo pronta a dare battaglia, perché non sai mai quando la partita finirà” ha detto Trevisan. Al prossimo turno affronterà Katerina Siniakova, numero 85 del mondo, o Anastasia Pavlyuchenkova, 61. Due bei risultati, dunque, anche nell’ottica della fase finale di Billie Jean King Cup 2023.

di redazione