AtletiNewsRegioniSardegnaTornei Internazionali

FOGNINI INCANTA A OLBIA MA NON BASTA: AVANTI MULLER

Fabio Fognini incanta, ma non basta contro Alexandre Muller. In un Centrale gremito che ha registrato oltre mille presenze il francese, prima testa di serie dell’Olbia Challenger, si è imposto sull’azzurro con il punteggio di 3-6 7-6(5) 7-6(3). Al TC Terranova, teatro del torneo ATP Challenger 125 organizzato da MEF Tennis Events, il pubblico ha risposto numeroso per la giornata inaugurale del tabellone principale, popolando il club già dal primo match della mattina tra Cobolli e Nava. Prima del piatto forte di giornata c’era già stato il pienone per l’esordio della wild card classe 2006 Lorenzo Carboni. Il giovane tennista di Alghero ha dato battaglia all’ex 40 ATP Pedro Martinez, arrendendosi con un onorevole 6-3 6-3 in 1 ora e 50 minuti.
Muller e Fognini non tradiscono le attese – Prima di poter esultare, Alexandre Muller il match contro Fabio Fognini lo ha vinto e perso almeno un paio di volte. Lo stesso si potrebbe dire a parti inverse, ma i tie-break di secondo e terzo set sul più bello hanno girato dalla parte del francese. 2 ore e 46 minuti di partita per sancire il 3-6 7-6(5) 7-6(3) che regala alla prima testa di serie l’accesso al secondo turno del torneo. Il taggiasco si è presentato ad Olbia in ottima forma, come il primo set ha testimoniato davanti agli occhi dei tanti appassionati incantati dai suoi colpi. L’ex numero uno d’Italia è stato in partita dall’inizio alla fine e la voglia di lottare non è mai mancata. Già nel secondo set era riuscito a recuperare un break di svantaggio prima di cedere al tie-break, ma l’apoteosi è stata raggiunta con lo spettacolo del parziale decisivo. Muller si è trovato prima sul 3-1 e poi sul 5-4 a servire per il match, ma per ben due volte Fognini è rientrato in corsa. Il tie-break finale si è concluso però con il punteggio di 7-3 per il tennista di Poissy: “Il pubblico ha fatto il tifo per Fabio dall’inizio alla fine ed è normale, ma nonostante ciò per un tennista è un meraviglioso poter giocare con questa atmosfera. Ho lottato fino alla fine e sono contento di aver trionfato”.
Carboni: “Contento di aver tenuto il passo di Martinez” – Atteso quasi quanto Fognini, davanti a famiglia, amici e parenti si è consumato l’esordio di Lorenzo Carboni. Il tennista classe 2006 di Alghero, in forza al Piatti Tennis Center di Bordighera e seguito dall’ex numero 1 del mondo under 18 Gianluigi Quinzi, ha ricevuto una wild card per il tabellone principale e ha affrontato la quinta testa di serie Pedro Martinez. Sul Centrale lo spagnolo ha avuto la meglio per 6-3 6-3, ma il match ha nascosto più insidie del previsto come testimonia il primo set durato più di 1 ora. “Sono molto contento di essermi confrontato con un giocatore di questo calibro e sono felice di aver tenuto il passo in entrambi i set – le parole di Carboni, che quest’anno a Como ha vinto il primo match a livello Challenger della sua carriera -. Ci tengo a ringraziare per la wild card e giocare qui ad Olbia davanti ad un pubblico così numeroso, ai miei genitori ed i miei amici è stato molto bello. La scelta di lasciare il circuito junior? Lo abbiamo deciso dopo aver ottenuto buoni risultati nelle prime uscite da professionista. Non mi metto fretta, adesso ciò che conta è migliorare e sarà così anche nel 2024”.

da ufficio stampa torneo (foto Mattia Martegani)