AtletiNewsTornei Internazionali

RUNE CONTINUA A PERDERE. TORINO E’ A RISCHIO

Non supera la crisi, fisica e tecnica, Holger Rune. Il danese ha fatto il suo esordio a Stoccolma, nel 250 ATP nel quale scattava dai blocchi come numero 1 del seeding. Non aveva un avversario facile dalla parte opposta della rete, il serbo Miomir Kecmanovic, numero 53 del ranking mondiale e solo nel primo set ha retto l’onda d’urto del rivale. Dopo aver ceduto al tie-break il primo set, nel secondo ha centrato il break in avvio ma è subito stato ripreso da Kecmanovic che poi è andato in fuga e ha chiuso 7-6 6-2 approdando negli ottavi. Rune vede ora sempre più insidiata la sua partecipazione alle Finals di Torino. E’ ottavo nella Race ma sarà chiamato tra due settimane a difendere i 1000 punti conquistati lo scorso anno a Parigi Bercy, cosa non facile vista la sua attuale condizione. Kecmanovic aspetta ora il vincente dela sfida tra Elias Ymer e il croato Prizmic, programmata per oggi. Quarti raggiunti ieri a Stoccolma anche da Laslo Djere, altro giocatore serbo, che ha battuto Wolf (Usa) 7-5 6-4, da Griekspoor, che ha fermato Ruusuvuori 7-6 6-4 e da Kotov che si è imposto in due frazioni a Lorenzo Sonego. Il torinese tornerà in campo oggi alle 14,30 in tandem con l’amico di sempre, Andrea Vavassori, nei quarti di finale contro il doppio formato dal francese Olivetti e dall’americano Galloway.

di redazione