AtletiNewsTornei Internazionali

A VIENNA ESORDIO VINCENTE ANCHE SE FATICOSO DI ARNALDI. IN SERATA MUSETTI E IL LUCKY LOSER SONEGO

A Vienna, ATP 500 in programma questa settimana in abbinata con il pari categoria di Basilea, i primi sorrisi azzurri sono arrivati dalla racchetta di Matteo Arnaldi. Il sanremese, n° 46 ATP, ha sconfitto all’esordio l’esperto spagnolo Albert Ramos Vinolas, qualificato. L’ha fatto in due set conquistati entrambi al tie-break (dopo essere stato in vantaggio di un break nel computo dei game nei due parziali). Oggi toccherà ad altri due italiani. Lorenzo Musetti chiuderà il programma sul centrale (quarto match dalle 14) contro il bulgaro Grigor Dimitrov. Un confronto tra talenti puri che si annuncia spettacolare. Un solo precedente, vinto dal carrarino nei quarti dell’ATP di Acapulco 2021. In tarda serata è chiamato alla “prima” viennese 2023 anche il torinese Lorenzo Sonego, ripescato come lucky loser che a Vienna ha grandi ricordi, su tutti la finale del 2020 dopo aver battuto nei quarti Novak Djokovic. Oggi cercherà di far valere il suo gioco contro l’argentino Francisco Cerundolo, n° 21 ATP, che ha vinto in rimonta l’unico precedente giocato quest’anno negli ottavi del Masters 1000 di Miami. Ieri prime vincenti per Lehecka, che ha stoppato l’americano J.J. Wolf, Zverev, a caccia di punti per un posto a Torino nelle Finals, vittorioso su Ofner per 6-4 6-1, Norrie, che ha sofferto contro il qualificato di casa, Filip Misolic, e Khachanov, che ha conquistato con un periodico 6-4 il successo contro il connazionale Safiullin. Oggi in gara anche Rublev, numero 3 del seeding e ormai quasi sicuro di essere della partita al PalaAlpitour di Torino, opposto a Popyrin; di grande interesse anche il testa a testa tra Tsitsipas e l’ex numero 3 del mondo Dominic Thiem, terzo match sul centrale dalle 14. A caccia di un posto nello step successivo del torneo anche Tommy Paul e Frances Tiafoe, rispettivamente opposti al francese Muller (qualificato) e al britannico Evans.
A Basilea ieri argentini e Murray sugli scudi. Etcheverry ha sconfitto a sorpresa il numero 3 del tabellone, Sebastian Korda, per 6-3 1-6 6-3; Baez ha superato 6-7 6-4 6-3 l’australiano O’ Connell. Murray invece ha eliminato il tedesco Hanfmann con lo score di 7-5 7-4. A segno anche Van de Zandschulp e Struff, che ha piegato l’americano Eubanks. Oggi esordio alle 18 di Holger Rune, seguito per la prima volta “de visu” da Boris Becker, contro il serbo Kecmanovic. Per il danese, ottavo nella Race to Turin e incalzato da molti avversari, un match a dir poco delicato.

di Roberto Bertellino