IntervisteNewsPiemonteRegioniTornei Internazionali

BINAGHI, FATTI E NUMERI DELLE ATP FINALS

“Nella storia dello sport Italiano non c’è mai stata una manifestazione indoor con lo stesso successo delle Nitto ATP Finals”. Così il presidente della Federazione Italiana Tennis e Padel, Angelo Binaghi, in occasione della conferenza stampa al Grattacielo Intesa Sanpaolo che ha introdotto la cerimonia del sorteggio dei gironi.
Questo il testo integrale dell’intervento di Binaghi. “Oggi è un grande giorno di festa. E permettetemi intanto di fare un applauso alle ragazze della nostra nazionale che sono riuscite nell’impresa di battere ieri la Francia e oggi la Germania e si sono qualificate per la semifinale della Billie Jean King Cup.E’ una festa  per il nostro popolo di tennisti che diventa sempre più grande. Lo è per la ATP che ha creduto in noi, dandoci questa opportunità. Lo è per chi ci ha sostenuto, lo Stato, gli sponsor italiani e stranieri che vorrebbero farlo ancora di più ma non abbiamo più spazi. Lo è per chi con noi ha creato questo grande successo, Sport e Salute e il Comitato di gestione. Lo è per il territorio, il Comune, la Regione. Lo sarà infine per tutti i giocatori, ai quali va il nostro benvenuto. Lo dicono i dati. Su totale di 166.470 biglietti vendibili ne abbiamo venduto 160.612 (il 40,2% dall’estero, da 95 paesi differenti, 9 in più dello scorso anno, acquirenti maggiori: Svizzera 4,46%, Germania 2,9%, Inghilterra 2,79% e Brasile 2,72%, neanche uno dall’Arabia) pari al 96,5% dei biglietti vendibili.
Aggiungendo poi le presenze della stampa, degli staff degli atleti, e dei posti riservati alla ATP e alle autorità, arriviamo a un totale di 171.097 presenze totali su 176.985 posti disponibili nelle 15 sessioni, pari a quasi il 97% della capacità massima dell’impianto.Dati alla mano arriveremo ad avere il sold out in tutte 15 le sessioni, anche se il meccanismo dei rilasci delle società che gestiscono i pacchetti dovrebbe permettere anche agli ultimi ritardatari di trovare ancora qualche biglietto all’ultimo momento.
E siccome questo è il palazzetto più grande che il nostro Paese abbia mai avuto, significa che nella storia dello sport Italiano non c’è mai stata una manifestazione indoor con questo successo.
Sono dati di una manifestazione di rilevanza e visibilità planetaria, che sarà visibile in 179 diversi paesi e in 849 milioni  di case, e che come sappiamo, e come ci illustrerà alla fine Ernst & Young, genereranno, tra le altre cose, un impatto economico sul territorio superiore a 230 milioni di euro, un gettito straordinario per lo Stato superiore a 50 milioni di euro e la creazione di nuove opportunità di lavoro pari all’equivalente di un numero di posti di lavoro a tempo pieno per un anno pari a circa 1.500.
Quello che invece conosceremo alla fine, perché è oggetto di uno studio che abbiamo commissionato ad una società leader nel settore, è l’impatto sociale di questa Manifestazione, che valuta le ricadute generate sulla nostra comunità studiandone il mutamento degli stili di vita, e il benessere da esso originato, valutando ad esempio la spinta alla pratica sportiva che può aver generato, lo sviluppo del senso di comunità, il miglioramento dell’immagine della regione ospitante, la promozione della cultura e dell’identità locale e l’aumento dell’orgoglio civico.
Fattori, tutti questi, che possono non solo migliorare la qualità della vita, ma anche stimolare ulteriori investimentiattrarre nuovi abitanti e turisti, ampliando così l’impatto economico a lungo termine dell’evento.Vi anticipiamo solo un dato, per rispondere anche ad una sensibilità che il Sindaco aveva evidenziato nel corso delle ultime occasioni, che testimonia quanto le Finals stiano incidendo profondamente nel tessuto della comunità locale.
Lo dice l’andamento dei tesserati della regione Piemonte da quando abbiamo le Finals, anche quello dei giovani tennisti nello stesso arco temporale.
Ma che la festa sarà così grande lo si sentirà nel boato che accoglierà in campo Jannick, perché in campo con lui ci saremo anche noi, per la prima volta nella storia da teste di serie, tra i favoriti, consapevoli del fatto che esserci è in ogni caso un grande traguardo ma che se dovessimo per caso riuscire ad arrivare fino in fondo sarebbe solamente la conferma del valore che abbiamo già dimostrato di avere”.

da ufficio stampa FITP (foto Sposito)