AtletiNewsPiemonteRegioniTornei Internazionali

IL QUARTETTO DEL GREEN GROUP LODA TORINO

Lo sfarzo di Palazzo Reale a Torino ha dato il via alla terza edizione piemontese delle Nitto Atp Finals. Dopo un breve tour all’interno della residenza sabauda, il primo gruppo a salutare l’affollata conferenza stampa è stato quello verde; i maestri? Novak Djokovic, Jannik Sinner, Stefanos Tsitsipas e Holger Rune. Proprio il numero uno del mondo è stato abbagliato dalla bellezza di Palazzo Reale: “Una delle location più belle che abbia mai visto”, ma adesso deve parlare il campo in un gruppo piuttosto “young”…”Non so in quale contesto di età mi posso collocare, Next o Young Gen, ma sono qua per ambire a grandi obiettivi, essere a Torino è qualcosa di fantastico, stare in mezzo alla gente ancora di più”. Nole nel team di Rune? “Boris Becker sta facendo benissimo, poi non posso parlare è qua in sala stampa (ride, nda)”. Protagonista anche fuori dal campo per le mille aspettative che lo attendono in Italia è il numero 4 Atp, l’azzurro Jannik Sinner: “Torino è fantastica, sei circondato dall’affetto delle persone e raccolgo l’energia del pubblico. Qui siamo i migliori del mondo e la formula del Master ti permette di stare a galla e andare avanti. Ma so che sono qui anche per migliorare e imparare tanto anche con il mio team”. E i Carota Boys? “Sono più famosi di me e anche Novak li ha incontrati. Sapranno colorare gli spalti con quel bellissimo costume”. Nota glam: “Sì mi piace il poncho di Tsitsipas”.
E per la divinità greca, in poncho  bianco, Stefanos Tsitsipas: “Mi piace tornare in Italia è un Paese che mi ha dato tanto soprattutto per i tornei che ho giocato. Qui sono con i migliori avversari del circuito e sappiamo che saranno battaglie su battaglie, in un evento bellissimo!!! Auguro loro di fare un grande torneo e spero sia una gran settimana per tutti noi. Le Finals sono una vetrina ottima per il nostro sport!”. E per il novello Holger Rune è la prima volta a Torino: “Ho lottato tutto l’anno per essere qui. E sono riuscito a entrare tra i primi otto del mondo. So che sarà un torneo molto duro ma spero di dare il mio meglio. Come battere Nole a livello indoor? Non mollare mai, lottare punto su punto”. I maestri del Green Group hanno svelato le loro sensazioni nell’evento di Blue Carpet in piazza Castello. Ora tocca far parlare il campo. Il Pala Alpitour sarà l’arena di questi leoni del tennis mondiale. Appuntamento a domenica.

di Andrea Mombello