AtletiNewsTornei Internazionali

L’ITALIA INIZIA IN UNITED CUP CON LA SCONFITTA CONTRO LA GERMANIA

La prima uscita dell’Italia nella United Cup 2024 è stata in chiaroscuro, con la battuta d’arresto contro la Germania (1-2), arrivata al termine del doppio misto che ha visto Lorenzo Sonego e Angelica Moratelli soccombere 6-3 6-0 contro il tandem formato da Zverev e Kerber. La giornata si era aperta bene in “casa Italia” grazie al successo di Jasmine Paolini, per 6-4 7-5, contro l’ex n° 1 del mondo Angelique Kerber, al rientro dopo la maternità e un anno e mezzo di stop. Nel primo match tra le due giocatrici è stata la tedesca a scattare meglio dai blocchi (3-1) prima di subire la reazione della toscana, guidata dal suo coach capitano Renzo Furlan, che ha infilato quattro giochi consecutivi andando a servire sul 5-3. Jasmine non ha chiuso (5-4) ma l’ha fatto nel decimo gioco al quinto set point. L’azzurra è andata ancora avanti nella seconda frazione (3-1 con palla del 4-1) ma nel quinto gioco si è bloccata per crampi. Non potendo chiedere da regolamento il “medical time-out” ha deciso di cedere il game e quello successivo per farsi trattare al cambio campo. Sul 3-5 la frazione è sembrata persa ma l’azzurra ha ritrovato la brillantezza necessaria ad invertire nuovamente la rotta del set. Dopo un’ora e 48 minuti ha liberato il sorriso per la vittoria scandita da 42 colpi vincenti: “E’ stato un onore giocare contro di lei – ha detto Jasmine -, una tennista incredibile capace di tirare molti vincenti nonostante la lunga assenza. I crampi? Non so come sia riuscita a portare a casa questa partita. So solo che ho tirato vincenti su ogni colpo perché non riuscivo a muovermi. Spero di riprendermi per la prossima sfida”.
Jasmine ha lasciato la “Ken Rosewall Arena” di Sydney al compagno di maglia Lorenzo Sonego, chiamato al confronto con il numero 7 del mondo, Alexander Zverev, contro il quale aveva perso nei due precedenti. Il torinese ha provato a mettere in difficoltà il rivale e nel primo set, con una sola palla break concessa e salvata, ci è riuscito, conquistando il vantaggio al tie-break. Nella seconda frazione è stato però il tedesco a migliorare il rendimento in risposta e portarsi sul 4-1 con un break, tenuto fino al 6-3 del pareggio. Ancora un break ha caratterizzato il set decisivo, con Zverev che è andato a condurre 2-0 e non ha più ceduto il vantaggio nonostante l’azzurro sia stato bravo a rimanere in scia. Il tedesco ha chiuso 6-7 (5) 6-3 6-4 pareggiando i conti e ripetendosi poi in doppio. L’Italia tornerà in campo il 3 gennaio contro la Francia e dovrà cercare il successo per sperare di proseguire (anche come eventuale miglior seconda) il cammino nella manifestazione, che ieri ha visto anche i successi di Polonia, OIanda e Cina, rispettivamente contro il Brasile, la Norvegia e la Repubblica Ceca. Questa mattina è atteso l’esordio di Novak Djokovic contro il cinese Zhang Zhizhen.

di redazione