AtletiNewsTornei Internazionali

AD HONG KONG OGGI DEBUTTO DI MUSETTI. AUSTRALIA GIA’ NEI QUARTI DI UNITED CUP. NELLA NOTTE ITALIANA FRANCIA – ITALIA

Lorenzo Musetti inizia questa mattina (ore 9,30 in Italia) il suo 2024, con la voglia di riscatto per un 2023 con più ombre che luci. Il carrarino, numero 27 ATP nella prima graduatoria dell’anno, esordirà nel 250 ATP di Hong Kong, da sesta testa di serie, con il tennista di casa Coleman Wong, wild card ed attuale numero 253 ATP.
La United Cup, oggi alla sua quinta giornata, ha emesso ieri i primi verdetti. A qualificarsi per prime nei quarti di finale sono state l’Australia padrona di casa, e la Polonia. Alla “RAC Arena” di Perth la Polonia ha battuto 2-1 la Spagna chiudendo prima nel Gruppo A. Nel doppio che ha chiuso la sfida Hubert Hurkacz e Iga Swiatek hanno letteralmente distrutto, 6-0 6-0 lo score, in appena 43 minuti, Alejandro Davidovich Fokina e Sara Sorribes Tormo. La coppia polacca ha vinto il 78% dei punti sulla prima di servizio (19/24), senza offrire nemmeno una palla-break. In precedenza Iga Swiatek aveva vinto il suo singolare contro la stessa iberica, con un netto 6-2 6-1, rimediando alla sconfitta patita da Hubert Hurkacz contro lo spagnolo Davidovich Fokina.
Sempre alla “RAC Arena” di Perth l’Australia ha superato 2-1 gli Stati Uniti, campioni in carica, per la gioia del pubblico di casa. Nel doppio decisivo Storm Hunter e Matthew Ebden dovevano vincere in due set per assicurarsi il primo posto nel Gruppo C, e così hanno fatto: i due australiani hanno liquidato 63 61, in appena 63 minuti di partita, Pegula e Rajeev Ram, staccando il pass per i quarti.
In precedenza Alex De Minaur, n.12 ATP, aveva sconfitto 64 62, in poco meno di un’ora e mezza di gioco, Taylor Fritz, n.10 del ranking. “Oggi inizia un nuovo anno, e sono riuscito ad esprimere il tennis che volevo e ne sono molto felice – le parole di “Damon” -. Taylor ha un gioco esplosivo e non potevo permettergli di comandare gli scambi. Così ho provato a mettergli pressione fin da subito”. Jessica Pegula, n.5 WTA, si era imposta 76(6) 63, dopo quasi due ore di lotta, su Alja Tomljanovic, pareggiando il conto parziale del testa a testa.
Alla “Ken Rosewall Arena” di Sydney, invece, la Francia ha superato 2-1 la Germania: per decidere la vincitrice del Gruppo D bisognerà attendere la sfida Italia-Francia di domani (azzurri direttamente ai quarti in caso di vittoria per 3-0, altrimenti conteggio di set e game per passare come una delle due migliori seconde). Nel doppio decisivo, successo transalpino di Garcia/Edouard Roger-Vasselin contro Kerber/Zverev.

di redazione