AtletiNewsTornei Internazionali

ANCHE PASSARO, COBOLLI E GAIO AVANZANO NELLE QUALIFICAZIONI AO

Grazie alle vittorie di Flavio Cobolli, Federico Gaio e Francesco Passaro, diventano nove gli italiani al secondo turno delle qualificazioni maschili dell’Australian Open. Ieri, infatti, hanno superato il primo turno Mattia Bellucci, Riccardo Bonadio, Luca Nardi, Stefano Napolitano, Andrea Vavassori e Giulio Zeppieri. Fuori invece Andrea Pellegrino, Marco Cecchinato, Alessandro Giannessi e Franco Agamenone. Il risultato più significativo della notte italiana è il successo di Francesco Passaro sull’ex Top 40 Pedro Martinez, per il netto punteggio, 62 63, e per il modo in cui è maturato. Il perugino ha mostrato gli effetti del lavoro su fisico e tennis in pre-season, ha giocato un match aggressivo al servizio e in risposta, chiuso con 8 ace, il 75% di punti con la prima e 9 vincenti di diritto sui 26 totali. Passaro, numero 195, affronterà al secondo turno, per la prima volta, il britannico Oliver Crawford, numero 213, che ha sorpreso Ilya Ivashka.
Avanza anche Flavio Cobolli, numero 102 ATP, giocatore con la più alta classifica nel tabellone delle qualificazioni dopo che Quentin Halys è entrato nel main draw per effetto del forfait di Rafa Nadal.Il 21enne, qualificato per le Next gen ATP Finals l’anno scorso, ha superato 62 62 il diciannovenne australiano Jeremy Jin, numero 770. Al prossimo turno incontrerà per la quarta volta, la prima sul duro, il tedesco Benjamin Hassan, numero 150. Cobolli è avanti 2-1 nel bilancio degli scontri diretti, tutti giocati sul rosso: il tedesco ha vinto il primo, all’M15 di Antalya nel 2021, Cobolli l’ha sconfitto due volte su due nel 2023 a livello Challenger, a Szekesfehervar e in finale a Lisbona.Raggiunge il secondo turno anche Federico Gaio, che beneficia del ritiro per crampi del francese Laurent Lokoli, entrato in extremis per il forfait del britannico Liam Broady. Lokoli ha abbandonato il match sul 46 64 32 in favore dell’italiano.Gaio, numero 199 del mondo, incontrerà per la prima volta il 18enne Jakub Mensik, numero 144, che ha eliminato Brandon Nakashima, campione alle Next Gen ATP Finals 2022 a Milano.

DI REDAZIONE