AtletiNewsRegioniSardegnaTornei Nazionali

A CAGLIARI VINCONO L’OPEN BNL LA SERBAN E BALDONI

Non si può parlare di vere e proprie sorprese ma, almeno secondo l’elenco delle teste di serie, le due finali di singolare dell’Open BNL di Cagliari hanno ribaltato i pronostici. Nel maschile il favorito era il friulano Riccardo Bonadio e invece la terra di Monte Urpinu si è confermata un portafortuna per l’umbro Stefano Baldoni, che a dodici mesi dall’impresa del 2023 si è laureato di nuovo campione. Nel femminile, invece, sono sfumati sul più bello i progetti di tris di Anastasia Grymalska, l’abruzzese che a Cagliari aveva vinto sia nel 2022 sia nel 2023, ma stavolta è stata costretta ad arrendersi in finale, battuta dalla promettente 17enne italo-rumena Isabella Maria Serban. La finale femminile si è decisa nel primo set: la più giovane l’ha vinto al tie-break e poi è scappata via nel secondo parziale, chiudendo per 7-6 6-2 e conquistando punti preziosissimi per la classifica che garantirà alle prime 19 un posto nelle pre-qualificazioni degli Internazionali BNL d’Italia, in programma a maggio al Foro Italico alla vigilia di Masters 1000 e Wta 1000. Stesso discorso per mister rimonta Baldoni, che a Roma via Cagliari ci era già arrivato nel 2023 e ha messo il ritorno nel mirino. Il perugino è stato capace di cancellare un set di svantaggio in tre incontri di fila: prima ai quarti contro Gabriele Maria Noce, poi in semifinale contro Noah Perfetti e quindi nella finale contro il favorito Riccardo Bonadio, n.227 della classifica mondiale Atp, partito meglio ma poi costretto a subire rimonta e sorpasso da parte del rivale, a segno per 1-6 6-2 6-3.
L’Open BNL di Cagliari (dotato di ben 23.000 euro di montepremi) ha già garantito ben 12 pass per il Foro Italico, tre dei quali finiti nelle mani di giocatrici di casa. Le prime due sono le sorelle Barbara e Marcella Dessolis, già protagoniste nella promozione in Serie A1 e capaci di vincere il titolo del tabellone di doppio, lo stesso che lo scorso anno sfumò per un soffio. Stavolta, invece, le due sarde si sono rivelate le più forti, dominando per 6-1 6-3 la finale contro Sacco/Zingale. Nel doppio maschile, invece, vittoria per i lombardi Gabriele Bosio e Filippo Speziali, passati per 6-4 6-1 contro Noce/Tomasetto. Il terzo pass targato Tc Cagliari se l’è invece preso Carlotta Lehner, che ha vinto il tabellone di terza categoria qualificandosi per il Master nazionale in programma sempre al Foro Italico, in contemporanea coi tornei dei “pro”. Nel terza categoria maschile vittoria e qualificazione per Leonardo Santonocito; fra i “quarta” successi in singolare per Gianluca Marras ed Eleonora Proietti Cerquetti, nei doppi per le coppie Deidda/Mameli e Verde/Soi. “Per la prima volta – dice Lodovica Binaghi, consigliera responsabile del settore agonistico del Tc Cagliari – una coppia tutta sarda si è guadagnata un posto a Roma, e siamo onorati che ci siano riuscite due delle nostre ragazze. Un risultato che mette la ciliegina sulla torta a un torneo dal livello molto alto, nel quale tutto ha funzionato alla perfezione. Per noi rappresenta un investimento, non solo per il Tc Cagliari ma per l’intero tennis sardo, perché dà la possibilità agli atleti della Sardegna di confrontarsi con giocatori di alto livello senza dover per forza prendere un aereo. Il lavoro da fare è ancora molto, ma siamo sulla strada giusta. Un grazie particolare a tutto lo staff: il direttore del torneo Andrea Lecca, Valentina per la segreteria, i ball boys, i responsabili dei campi e chiunque abbia collaborato per la buona riuscita di un evento che puntiamo a riproporre ancora e ancora”.

da ufficio stampam torneo