AtletiNewsTornei Internazionali

A LINZ COCCIARETTO AVANTI. KO CAMILA GIORGI

Buona la prima per Elisabetta Cocciaretto nell’“Upper Austria Ladies Linz”, promosso a WTA 500 (montepremi di 922.573 dollari), che si sta disputando sul veloce indoor della “TipsArena” della città austriaca. La 23enne di Fermo, n.60 del ranking, si è aggiudicata per 62 60, in un’ora e 21 minuti di partita, il derby tricolore contro Lucrezia Stefanini, n.153 WTA, promossa dalle qualificazioni. La marchigiana ha così confermato l’esito dell’unico precedente, disputato al primo turno dell’ITF da 25mila dollari di Santa Margherita di Pula 9 nel 2019. Punteggio un po’ troppo severo per quanto visto in campo: cinque degli otto giochi del primo set e tre su sei nel secondo si sono risolti ai vantaggi con Stefanini che ha pagato soprattutto il fatto di non aver tenuto nemmeno un turno di battuta. Domani al secondo turno Cocciaretto troverà dall’altra parte della rete la vincente del match – che aprirà il programma di mercoledì – tra l’altra qualificata azzurraSara Errani, n.99 WTA, e la russa Anastasia Potapova, n.27 del ranking e quinta favorita del seeding. Tra la 37enne romagnola di Massa Lombarda e la 22enne di Saratov non ci sono precedenti.
E’ andata male a Camila Giorgi, campionessa dell’edizione nel 2018 (superando in finale la russa Alexandrova): la 32enne di Macerata, n.68 del ranking, è stata superata in rimonta per 36 63 63, dopo oltre due ore di lotta, dalla danese Clara Tauson, n.91 WTA, proveniente dalle qualificazioni: la 21enne di Copenhagen ha così messo a segno il terzo successo in altrettante sfide con la marchigiana (le precedenti si erano disputate nei quarti di Lione nel 2021 e negli ottavi proprio a Linz lo scorso anno, sempre sul veloce indoor). Contro una giocatrice che ha dimostrato di soffrire, Camila ha pagato caro il piccolo passaggio a vuoto che le è costato il break nell’ottavo game del secondo parziale: nel set decisivo l’azzurra ha recuperato un break di svantaggio (da 1-2 a 3-2) ha avuto la chance di salire 4-2 ma invece ha finito per perdere tutti gli ultimi quattro giochi evidenziando un calo d’intensità soprattutto al servizio. Sarà dunque Tauson l’avversaria d’esordio della lettone Jelena Ostapenko, n.12 del ranking e prima favorita del seeding.
Più tardi Lucia Bronzetti, n.58 WTA, deve vedersela con la tedesca Angelique Kerber, ex regina del tennis mondiale, n.607 del ranking, rientrata nel circuito ad inizio stagione dopo la maternità: la 36enne di Brema ha vinto in due set l’unico precedente con la 25enne di Villa Verucchio, disputato negli ottavi sull’erba di Bad Homburg nel 2022.
Lunedì subito fuori Martina Trevisan e Jasmine Paolini: la 30enne mancina di Firenze, n.57 del ranking, ha ceduto 64 60 alla russa Anastasia Pavlyuchenkova, n.42 WTA, mentre la 28enne di Castelnuovo di Garfagnana, n.24 WTA (“best” grazie ai primi ottavi Slam raggiunti agli Australian Open) e sesta favorita del seeding, è stata sconfitta 62 62 dalla britannica Katie Boulter, n.53 WTA. La 32enne di Samara e la 27enne di Leicester si affronteranno al secondo turno.

dal sito www.supertennis