AtletiNewsTornei Internazionali

SINNER E IL PRESIDENTE BINAGHI IERI A PALAZZO CHIGI DALLA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO GIORGIA MELONI

Jannik Sinner e il presidente della Federazione Italiana Tennis e Padel Angelo Binaghi sono stati ricevuti a Palazzo Chigi per una visita blindatissima. Il presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha portato all’azzurro i complimenti a nome del Governo per il trionfo all’Australian Open, il primo Slam per un italiano in singolare maschile dal 1976. “L’Italia che ci piace: capace di credere in sé stessa e di reagire davanti alle sfide difficili. E di vincere. Grazie per l’esempio che hai dato, Jannik, agli amanti dello sport, ai nostri giovani e all’Italia tutta” ha scritto su Twitter.
Sinner è arrivato un minuto prima delle 16 a Palazzo Chigi a bordo dell’auto con il ministro per lo sport e per i giovani Andrea Abodi, che ha partecipato all’incontro insieme al presidente Angelo Binaghi. La macchina con il campione azzurro è entrata dall’ingresso sul retro evitando le telecamere e alcuni tifosi presenti in Piazza Colonna.
Grande festa e tanti applausi da parte dei dipendenti di Palazzo Chigi all’entrata e all’uscita dell’azzurro che si è fermato a scattare foto e selfie. Il presidente Binaghi ha dovuto a un certo punto  allontanare le persone che volevano una foto con lui.
Il colloquio è durato più di mezz’ora. Tanti sorrisi e abbracci con il presidente del Consiglio che ha portato i complimenti a nome di tutto il Governo per la vittoria all’Australian Open, il primo per un tennista italiano in uno Slam in singolare maschile dal 1976. 
Oggi Sinner e il presidente Binaghi terranno poi una conferenza stampa, alle 15, nella nuova sede della Federazione Italiana Tennis e Padel, a Roma. La conferenza stampa sarà trasmessa in diretta su SuperTennis.
Il programma, come noto, prevede giovedì primo febbraio la visita e l’incontro al Quirinale tra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e tutta la nazionale che a Malaga ha conquistato lo scorso novembre la seconda Coppa Davis della nostra storia, guidata proprio da Sinner. 

dal sito supertennis.tv