AtletiNewsTornei Internazionali

A DOHA PAOLINI IN TABELLONE. TREVISAN AL TURNO DECISIVO DELLE QUALIFICAZIONI

Jasmine Paolini è l’unica azzurra ai nastri di partenza del tabellone principale del “Qatar TotaleEnergies Open” (WTA 1000 – montepremi 3.211.715 dollari) che si sta disputando sui campi in cemento del Khalifa International Tennis Complex di Doha, in Qatar. Il torneo è il secondo di un mini-circuito di tre appuntamenti in Medio Oriente che comprende anche il “500” di Abu Dhabi negli Emirati Arabi di questa settimana ed il “1000” di Dubai, di nuovo negli Emirati Arabi Uniti (18 – 24 febbraio).  
La 28enne di Castelnuovo di Garfagnana, n.25 WTA, è stata sorteggiata al primo turno contro la statunitense Emma Navarro, n.23 del ranking e 13esima testa di serie. La 22enne newyorkese ha vinto in due set l’unico confronto precedente con la tennista toscana disputato al primo turno di San Diego (cemento) lo scorso anno. L’americana è stata protagonista di un ottimo inizio di stagione: semifinale ad Auckland, vittoria ad Hobart (primo centro nel circuito maggiore) e terzo turno all’Australian Open (il primo per lei in un Major). Ma anche l’azzurra può vantare il suo primo ottavo Slam raggiunto a Melbourne.
A Guidare il seeding è la bi-campionessa in carica, nonché regina del tennis mondiale, Iga Swiatek: la polacca ha trionfato in Qatar nel 2022 superando l’estone Kontaveit e lo scorso anno battendo la statunitense Pegula.
Passando alle “quali”, Martina Trevisan è approdata al turno decisivo. La 30enne mancina di Firenze, n.58 WTA e quarta testa di serie delle “quali”, ha sconfitto all’esordio per 62 76(3), dopo oltre due ore di lotta, la tedesca Anna-Lena Laura Friedsam, n.129 del ranking, in tabellone come “alternate” (dopo la rinuncia di Sara Errani, ancora in corsa a Cluj-Napoca). La tennista toscana aveva già battuto, sempre in due set, la 30enne di Neuwiedal secondo turno del WTA 125 di Marbella (terra) nel 2022.
Domani Trevisan si giocherà un posto nel main draw con la belga Greet Minnen, n.75 WTA e 13esima testa di serie: tra Martina e la 26enne di Turnhout non ci sono precedenti. Nulla da fare, invece, per Lucia Bronzetti: la 25enne di Villa Verucchio, n.54 del ranking e seconda testa di serie, si è fatta superare di nuovo in rimonta – 46 64 63, in due ore e 39 minuti, lo score – dall’altra tedesca Laura Siegemund, n.90 WTA, che l’aveva già battuta al primo turno dell’ultimo Australian Open.

dal sito www.supertennis.tv