AtletiNewsTornei Internazionali

DARDERI IN TRIONFO A CORDOBA

La settimana che ti può cambiare la vita. E’ quella vissuta a Cordoba dall’italo-argentino Luciano Darderi nel 250 ATP “di casa”. Darderi, partito dalle qualificazioni, ha fatto filotto, battendo molti giocatori più avanti di lui in classifica, su tutti Baez in semifinale e coronando il percorso con il successo in finale, nella prima parte della notte italiana, contro Facundo Bagnis, tennista argentino di buon braccio mancino ma non potentissimo. Per Darderi lo score ha recitato 6-1 6-4. L’inizio di una carriera che da questo momento prenderà tutta un’altra forma. Da oggi l’azzurro di passaporto cresciuto a Buenos Aires fino ai 10 anni giocherà proprio nel 250 ATP della stessa città, in un draw nel quale è entrato dalle qualificazioni anche Andrea Vavassori (che farà singolo e doppio). Tornando a Darderi, che da questa mattina è numero 76 del ranking Atp, ha tenuto un ritmo impressionante per tutta la durata della partita, spazzolando il campo con i possenti colpi da fondo campo e togliendo il fiato il povero Bagnis. L’avvio è stato tutto per Darderi che ha dominato la prima frazione conquistando e si è portato avanti 2-0 al secondo con un parziale di 35 punti a 12.
Solo a questo punto Bagnis, 34 anni da compiere il 27 febbraio prossimo, si è un po’ scrollato l’ansia di dosso, e ha giocato decisamente meglio rimanendo attaccato nel punteggio, ma senza poter invertire l’esito scontato del match.
“Mi sento benissimo – ha detto Darderi a fine incontro – e non ci posso credere di aver vinto il mio primo titolo Atp. La settimana scorsa sono uscito al secondo turno di un torneo challenger e ora sono qui con questo trofeo in mano. Superare le qualificazioni in un torneo Atp e poi vincere il titolo qui con la mia famiglia, con mio papà e la mia ragazza è davvero un momento speciale. E poi ho fatto un grandissimo salto in classifica mondiale. Davvero non ci posso credere”.

di redazione