AtletiNewsTornei Internazionali

PAOLINI, PRIMA SEMIFINALE 1000 SENZA FATICARE PER IL FORFAIT DELLA RYBAKINA

Sarà quella di domani la partita più importante in carriera per Jasmine Paolini, salita per la prima volta in una semifinale 1000, a Dubai. La 28enne di Bagni di Lucca ha approfittato del ritiro di Elena Rybakina, bloccata da problemi gastrointestinali. “Stavo mangiando quando il mio allenatore è venuto e mi ha detto che aveva parlato coach di Rybakina e che lei si sarebbe ritirata. E’ qualcosa di strano: naturalmente sono felice, difficile non esserlo visto che sarà la mia prima semifinale in un WTA 1000, ma spero che Elena si riprenda il più velocemente possibile – ha detto la numero uno azzurra in conferenza stampa -. E’ un traguardo che mi dà fiducia perché è vero che Rybakina si è ritirata ma qui ho giocato tre belle partite con Haddad-Maia, Fernandez e Sakkari, tutte giocatrici forti. Sono contenta perché ho iniziato bene questa stagione a Melbourne, ma continuiamo a lavorare, a cercare di migliorare e a rimanere concentrati questo sul processo”.La prossima avversaria dell’azzurra sarà la rumena 33enne Sorana Cirstea, che ha sconfitto in rimonta e in una di quelle partite da ricordare (annullati sei match point) la ceca Marketa Vondrousova, campionessa uscente di Wimbledon e numero 8 WTA. Jasmine ha vinto in tre set entrambi i precedenti con la 33enne di Bucarest, disputati nei quarti sul cemento di Portoroz nel 2021 (quando poi avrebbe vinto il titolo) e al primo turno sulla terra rossa del Roland Garros lo scorso anno.
“L’ho già affrontata e conosco bene come gioca. Ma – ha concluso la toscana – sto cercando di concentrarmi sul mio tennis, per provare a fare quel che è meglio per me”.

di redazione e sito www.supertennis.tv

Articolo offerto da SGE Società Gestioni Energetiche