AtletiNewsTornei Internazionali

BERRETTINI, SORRISI VINCENTI A PHOENIX

Buona la prima per Matteo Berrettini a Phoenix, al rientro tanto atteso dopo molti mesi di stop seguiti all’infortunio patito agli US Open contro Rinderknech. Matteo ha battuto Hugo Gaston, in tre set e in rimonta (3-6 6-3 6-1) e ha mostrato una buona condizione generale. Sui colpi migliori del proprio repertorio, diritto e servizio, nom ha tradito e anche con il rovescio ha saputo districarsi a dovere. Dopo l’avvio ovviamente cauto, con break del francese che ha poi condizionato l’intero primo set, l’ex numero 6 del mondo si è sciolto, ha preso le misure al piccolo ma talentuoso avversario, attuale numero 85 del mondo. La seconda frazione si è aperta in modo esattamente opposta alla prima. Questa volta il break è arrivato in casa dell’azzurro che ha anche sciorinato ottime percentuali in risposta. Il vantaggio iniziale è risultato determinante per il pareggio dei conti. Nel terzo set Matteo è salito ulteriormente di tono, cadenzando ogni 15 portato a casa con il pugnetto dei giorni migliori. Break e contro-break in avvio, prima di Berrettini, poi di Gaston. Dall’1-1 c’è stato però un solo giocatore in campo, capace di variare ritmo, colpi (letale per smontare il gioco del francese lo slice di rovescio dell’azzurro) e far male al rivale da tutte le zone del campo. Rientro felice, dunque, con tanta voglia di far bene. Negli ottavi Berrettini è atteso da Walton o molto più facilmente Cazaux, talento emergente di Francia. Questa sera alle 22,30 esordio in singolare anche per Fabio Fognini, che troverà l’americano Mmoh, 26enne e numero 125 del mondo. Ieri il ligure ha esordito in doppio vincendo a fianco di Kokkinakis. Il Challenger di Phoenix è in diretta su SuperTennis e SuperTenniX.

di redazione

Articolo offerto da www.nordtennis.com