AtletiNewsTornei Internazionali

RUUD NON INCANTA MA FERMA MONFILS. NEI QUARTI ANCHE RUNE E MEDVEDEV

Ha strappato applausi sullo Stadium 1 dell’impianto di Indian Wells il 37enne francese Gael Monfils. Non è bastato per proseguire il cammino nel primo Masters 1000 di stagione perché a superare il turno e approdare nei quarti è stato il norvegese Casper Ruud, n° 9 del seeding e già n° 2 del mondo, oltre che finalista Slam e finalista nel torneo dei “maestri”. Gael, seguito in tribuna anche dalla moglie Elina Svitolina, ha fatto suo il primo set, per meriti propri e demeriti del nordico. Nella seconda frazione i due si sono giocati tutto al tie-break con Ruud salito di tono con il diritto e Monfils calato invece nell’intensità dei colpi e nella velocità dei recuperi. Il tie-break lo ha dominato Casper (7-3) che nel terzo set ha capitalizzato il break di vantaggio ed è andato a servire per il match sul 5-4. Ha preso i suoi rischi, come il diritto del 40-15 terminato sulla riga e chiuso i giochi al primo match point. Sarà per lui l’11° quarto di finale 1000 in carriera. Monfils ha abbandonato la scena dopo aver battuto in settimana personaggi di livello come Hurkacz e Norrie e nella prossima classifica ATP rientrerà dopo oltre un anno e mezzo tra i top 50.
Gli altri promossi nei quarti di finale del torneo californiano sono stati Daniil Medvedev, che con un doppio 6-4 ha fermato Grigor Dimitrov, mettendolo in crisi con le differenti posizioni in fase di risposta, e Holger Rune, tornato solido e vincente contro Taylor Fritz, campione di casa che si è arreso in tre set. Bravo il danese a vincere in rimonta 2-6 7-6 (2) 6-3.

di redazione

Articolo offerto da SGE Società Gestioni Energetiche