AtletiNewsTornei Nazionali

ALCARAZ SI CONFERMA A INDIAN WELLS

Carlitos torna ai massimi livelli e vince per il secondo anno consecutivo il Masters 1000 di Indian Wells, primo di stagione. Nella finale che ha ripetuto lo stesso confronto dello scorso anno l’iberico ha superato 7-6 6-1 il russo Daniil Medvedev, venendo fuori in grande stile nel secondo set dopo aver conquistato il primo, in modo molto lottato.
“Vincere questo torneo – ha detto Alcaraz – per me è importantissimo. All’inizio avevo tanti dubbi riguardo la mia caviglia; i primi allenamenti sono stati duri perché non mi sentivo bene. Ma già dai primi turni mi sono sempre sentito meglio. Questa vittoria mi dà tanta fiducia anche in vista del torneo di Miami”.
E’ una finale equilibrata per 70 minuti, poi il giustiziere di Jannik Sinner dilaga costringendo il russo a recitare il ruolo del comprimario.
Eppure la partenza del campione di Wimbledon 2023 (ultimo titolo vinto da Alcaraz prima di questo) è stata difficile (3-0 per il russo). Piano piano si è messo sulla giusta rotta e dopo aver concesso una palla del 4-1 al rivale ha ripreso il break di svantaggio, iniziato a mulinare i suoi fendendi ficcanti, portato il set al tie-break dove lo ha fissato sul 7-5 dopo essere stato in testa anche 5-2. E’ la svolta perchè nel secondo set non c’è più storia: 3-0 per lui, poi facile 6-1 in un’ora e 41 minuti di gioco complessivi. Seconda posizione nel ranking confermata, alle spalle di Djokovic e davanti a Sinner e Medvedev.

di redazione

Articolo offerto da SGE Società Gestioni Energetiche