AtletiNewsTornei Internazionali

PIU’ GRAVE DEL PREVISTO L’INFORTUNIO ALLA CAVIGLIA DI ANDY MURRAY

Dopo l’iniziale paura e la smorfia di dolore sul viso l’allarme per l’infortunio alla caviglia occorsogli durante la sfida con il ceco Machac sembrava rientrato. Lo scozzese era tornato in campo e aveva lottato fino al termine cercando il passaggio di turno, anche se un po’ claudicante. I controlli medici effettuati hanno purtroppo emesso una dura sentenza: “Ieri verso la fine del mio match a Miami ho subito una rottura totale del legamento peroneo astragalico e una lesione del legamento calcaneoperoneale. Vedrò uno specialista delle caviglie – ha detto il britannico – quando tornerò a casa per determinare i prossimi passi; va da sé che è dura e resterò fuori per un lungo periodo. Ma tornerò con un’anca e senza legamenti quando sarà il momento“.
Difficile parlare oggi di tempi di recupero per lo scozzese che quasi certamente salterà l’intera stagione sulla terra rossa. Poi verranno i tornei su erba e in particolare il tanto amato Wimbledon. Una vera e propria doccia fredda per il due volte campione che potrebbe anche essere costretto a saltare il grande appuntamento. Il quadro del suo ritiro cambia completamente colori. Previsto a fine estate potrebbe a questo punto essere anticipato oppure prorogato. Molto dipenderà dalla voglia del britannico di lottare ancora una volta contro la malasorte e riproporsi con un altro arto rimesso in corsa dopo un grave infortunio. I migliori auguri perchè una carriera come la sua possa trovare una fine degna e sul campo da gioco.

di redazione