AtletiNewsTornei Internazionali

TROPPO ALCARAZ PER MUSETTI A MIAMI

Carlos Alcaraz ha impressionato nel suo match di ottavi di finale contro Lorenzo Musetti a Miami. Lo spagnolo si è imposto in due set (6-3 6-3) volando nei quarti e dando una nuova dimostrazione di forza, da perfetto campione ed ex numero 1 del mondo. L’azzurro ha cercato di contrastarlo, ma è partito visibilmente teso e con il “fardello” di un break subito in avvio. Alcaraz ne ha fatto tesoro e lo ha custodito gelosamente, bissandolo nel finale di frazione, per il primo 6-3. Nella seconda l’azzurro è parso un po’ più libero, di braccio e di mente, ma anche in questo caso il break è stato del murciano che quando ha accelerato lo ha lasciato spesso distante dalla palla. Il “muso” ha provato a reagire e sul 2-4 ha centrato il contro-break che avrebbe potuto dargli nuova linfa. Game giocato male da Alcaraz e il carrarino ne ha approfittato facendo il pugnetto. Nel successivo Alcaraz ma posto immediato rimedio all’onta subita e ha strappato nuovamente la battuto al nostro per poi chiudere con un altro 6-3. Pregevoli alcuni punti giocati da entrambi, spettacolari e di puro apprezzamento del pubblico ma nel complesso troppo consistente Alcaraz per essere impensierito da Lorenzo, che in ogni caso ha chiuso con un bilancio positivo il proprio torneo. Promossi nei quarti anche Jarry, mai così avanti in un torneo 1000 e dopo un inizio di stagione non all’altezza di quello 2023, Zverev, che ha concesso poco a Khachanov e Dimitrov, che ha superato nel tie-break del set decisivo Hubert Hurkacz. La sorpresa continua ad essere Marozsan, ungherese 24enne che ogni tanto lancia acuti (come a Miami) e ieri ha battuto Alex De Minaur 6-4 0-6 6-1.
Oggi i primi due quarti del draw maschile. Alle 20 ora italiana Machac – Sinner e poco oltre l’1 di notte in Italia Jarry – Medvedev.

di redazione

Articolo offerto da www.terramiaitalia.org