AtletiCoachNews

TRA SONEGO E ARBINO E’ DIVORZIO

Ufficiale la separazione tra Lorenzo Sonego e Gipo Arbino, dopo il post pubblicato su Instagram dal giocatore: “Caro Gipo. Dopo quasi un ventennio di vita insieme, Sento di avere bisogno di nuovi stimoli per la seconda parte della mia carriera. Grazie di cuore per l’incredibile lavoro che hai fatto, per tutti I momenti condivisi insieme e tutti I risultati ottenuti. Tu non sei solo un coach, sei come un padre, una delle persone più importanti della mia vita. Il nostro rapporto e la mia stima nei tuoi confronti continueranno per sempre. Ti voglio bene, Lori”. Il sodalizio tra i due ha preso forma oltre 18 anni fa quando il ragazzo che arrivava dal calcio era stato visionato dal maestro torinese su indicazione di un altro tecnico che lavorava nei circoli della città. Sonego non ha fatto il classico percorso giovanile, con partecipazione ai tornei under internazionali, anche perchè era gracile e tecnicamente indietro rispetto ad alcuni coetanei già nell’orbita delle nazionali di categoria, come i coetanei Napolitano e Donati in particolare. Arbino ha però sempre creduto nella possibilità di far diventare quel ragazzo un giocatore e quando nessuno ci credeva addirittura portarlo tra i migliori 100 ATP. Sonego lo ha seguito combattendo sul campo e ad ogni livello punto su punto. Professionista dal 2013 ha toccato l’apice come best ranking nel 2021 (21 ATP) con tanto di fresca vittoria su Djokovic a Vienna, nei quarti di finale del 500 ATP. Altri grandi momenti si sono succeduti nella sua carriera fino ad arrivare (con tre tornei ATP in bacheca) alla splendida avventura vincente del 2023 a Malaga, in Davis Cup. Negli ultimi anni i due hanno lavorato per crescere ancora, soprattutto affinando il rovescio, in fase di risposta e di palleggio. Sonego è migliorato ma paradossalmente i risultati non sono arrivati. Incostante il suo rendimento e qualche dubbio di troppo che gli ha fatto perdere partite già vinte o quasi. vedendo tutto d’un tratto spegnersi la luce.
Negli ultimi giorni, dopo il rientro da Miami, Sonego si è allenato al Circolo della Stampa Sporting nei campi coperti e con Fabio Colangelo, direttore tecnico del centro entrato per volere dello stesso Arbino e consenso del circolo nello staff tecnico del giocatore per seguirlo in alcuni tornei nel corso della stagione, come capitato a Doha e Dubai. Lo stesso Colangelo potrebbe essere l’alternativa allo storico coach in questa fase di carriera entrando ancora più stabilmente nel team. Domani Sonego partirà in compagnia del preparatore atletico Davide Cassinello alla volta di Marrakech, ATP 250 che apre la stagione sul rosso e precede il Masters 1000 di Montecarlo. Al suo fianco non ci sarà Gipo Arbino. Sarà strano non vederli più insieme, dopo tante avventure in comune. Fa parte del normale scorrere della vita, anche nello sport. Un po’ di nostalgia ci pervade, però, perchè siamo stati parte di questo percorso fin da quando il giovane Lorenzo lottava ancora nei tornei Open e tanti erano quelli che gli stavano davanti. Bravo lui e bravo il suo coach a credere nelle imprese che sarebbero arrivate. Parola d’obbligo, per entrambi, non dimenticare.

di Roberto Bertellino (foto archivio – di Sergio Errigo)