AtletiNewsPiemonteRegioniTornei Nazionali

IL CUS TORINO E’ PRONTO PER LA B2 MASCHILE

Il Cus Torino è pronto alle sfide in serie B2 maschile. Il campionato che vedrà protagonista la formazione torinese è ai blocchi di partenza il prossimo 28 aprile: “Inizieremo con la trasferta in casa dei monferrini del Villaforte, poi giocheremo la prima in casa – esordisce il capitano Enrico Macii – contro il Park Genova. Il nostro è un raggruppamento nel complesso equilibrato, con diverse squadre di livello, come le due già citate ed ancora il Monviso Sporting Club, che ha una formazione omogenea di giovani in crescita e il Country Club Cuneo, nelle cui fila gioca anche Andrea Gola. Molto poi dipenderà da chi scenderà effettivamente in campo, al di là delle rose iscritte. La voglia di far bene non manca, l’obiettivo minimo è mantenere la categoria, poi vedremo cammin facendo”. Intanto il Cus Torino, neopromosso, si è rinforzato: “La nostra formazione potrà contare sul 2.2 Gian Marco Ortenzi, sul 2.3 Tommaso Roggero, vivaio che è stato determinante in questi anni per salire di livello. Ed ancora sul 2.4 italo-argentino Nicolas Bianchi, sul 2.5 Davide Aschieri, sul 2.6 Daniele Iamunno, sul 2.6 Sarp Erdinc, sull’altro 2.6 e vivaio Luca Nicoletti, sul 2.7 Alessandro Santilli, sul 2.8 Luca Cesti e sul 3.2 Tommaso Lucattini. La nostra filosofia è sempre stata legata a voler schierare atleti studenti e anche con i nuovi innesti è rimasta tale”. Parliamo dei nuovi: “Il più alto in classifica è il 24enne Ortenzi, lo scorso anno 2.1 e già top 1000 ATP. Poi c’è Nicolas Bianchi, che gioca e studia in Florida ma ama in questo periodo mettersi alla prova in Europa. Farà uno stage aziendale in collegamento con il Politecnico di Torino. Infine abbiamo tesserato il turco Erdinc, al quale è stata data la classifica di 2.6. E’ un classe 2005 con punti ITF junior, iscritto al 1° anno di Architettura”. Il Cus Torino ha investito molto anche nell’impiantistica: “Nella sede di corso Sicilia – precisa il capitano – abbiamo in totale 9 campi da tennis. Tre di questi sono stati convertiti in veloce, due sono stati coperti e regolarizzati e ospiteranno il campionato. Poi ce ne sono altri quattro in terra rossa. Per gli allenamenti della prossima stagione saranno 6 in totale quelli coperti. Molto importante il sostegno dei partner per un’avventura diventata impegnativa anche sotto il profilo economico. I main sono IREN e Fondazione Links”. Guardando al futuro è in allestimento anche una formazione competitiva al femminile, che farà la D1: “Mancava il vivaio e ora l’abbiamo. E’ l’under 12 osservata FITP Margherita Casalegno, già classificata 3.4”. In primo piano anche lo staff tecnico che si completa con Alberto Macii e Vincenzo Santoleri.

di redazione

Articolo offerto da www.custorino.it