AtletiNewsTornei Internazionali

LE WTA FINALS A RIYADH DAL 2024 AL 2026

Ora è ufficiale. Le WTA Finals, che mettono di fronte le 8 migliori giocatrici al mondo (in base alla Race), andranno in scena dal 2024 al 2026 a Riyadh. Il potere del denaro ancora una volta ha avuto la meglio e la speranza è che possano rivelarsi un successo anche di pubblico, cosa non sempre scontata in Paesi che poco hanno avuto a che spartire fino ad oggi con il tennis. Sul piatto un montepremi complessivo di oltre 15 milioni di dollari per la prima edizione con un già previsto incremento nelle due successive. L’annuncio è stato dato dalla stessa WTA che ha giustificato la scelta parlando di grande potenziale per dar vita ad un evento di classe assoluta, volontà di crescita ulteriore e ricchezza del montepremi. Lapalissiano e per certi aspetti triste se si scende ancor di più nel dettaglio.
La decisione finale, si legge nel comunicato rilasciato dalla Wta, è coerente con la presenza dell’associazione nella regione del Medio Oriente da più di vent’anni e arriva in un momento in cui l’Arabia Saudita – dal 2015 a oggi – ha visto triplicare i suoi investimenti nel mondo dello sport. La Federazione saudita di tennis nel 2023 ha ospitato per la prima volta le Atp Next Gen Finals e numerose sono state le esibizioni nel corso degli anni quali la Diriyah Tennis Cup e Riyadh Season Tennis Cup che hanno visto competere alcune delle stelle attive su ambo i circuiti. In tal senso, la Federazione si è impegnata ad attuare piani e iniziative pluriennali col fine di continuare a far crescere e sviluppare l’interesse per lo sport all’interno del paese. Tra queste ci saranno anche quelle relative alle attività di beneficenza messe in atto dalla Wta, iniziative filantropiche che vedranno coinvolte le maggiori stelle della Wta.
Per Steve Simon, Ceo della Wta, portare le Wta Finals in Arabia Saudita “rappresenta un’opportunità allettante per noi nonché un passo avanti positivo dal punto di vista della crescita del tennis femminile come sport sempre più inclusivo. Siamo rimasti davvero colpiti dall’impegno dimostrato dalla Federazione saudita su tutti i livelli e non abbiamo alcun dubbio che giocatrici e tifosi non vedranno l’ora di prender parte a un evento di primissimo piano come questo a Riyadh per il prossimo triennio”.
I dubbi permangono ma la realtà è questa e non rimane che adeguarsi. Gli organizzatori dovranno adoperarsi per riempire gli spalti…magari a forza, per non vedere come spesso accade in contesti insoliti vuoti desolanti.

di redazione e sito www.supertennis.tv (in foto Caroline Garcia, vincitrice nel 2022 delle WTA Finals)

Articolo offerto da PROMOZIONI GESTIONALI s.rl.