AtletiNewsPugliaRegioniTornei Internazionali

CONFERME E SORPRESE A BARLETTA

Conferme e sorprese stanno rendendo avvincente la 23esima edizione dell’Open Città della Disfida, in corso di svolgimento sui campi in terra rossa del circolo “Hugo Simmen” di Barletta. La testa di serie numero 2, il bosniaco Damir Dzumhur, ha superato l’italiano Andrea Picchione in due set (6/4, 6/3). Niente da fare, invece, per il numero 3 del tabellone principale, l’austriaco Filip Misolic, sconfitto in due set (6/4, 6/3) dal kazako Timofey Skatov. Dai derby italiani, infine, l’hanno spuntata il giovane talento Francesco Maestrelli e Riccardo Bonadio, vittoriosi rispettivamente su Raul Brancaccio (6/4, 7/6) e su Enrico Dalla Valle (6/1, 6/3).

Da oggi, venerdì 5 aprile, il challenger Atp entra nel vivo con le sfide dei quarti di finale, che vedranno protagonisti anche tre italiani. Il programma partirà alle ore 11, con la testa di serie numero 1, Harold Mayot. Finora il francese ha dimostrato di essere in gran forma, non lasciando set agli avversari e giocando un tennis bello e concreto. Il suo obiettivo è vincere il torneo di Barletta per entrare nella top 100 del mondo. Intanto, però, nei quarti dovrà vedersela con il polacco Maks Kasnikowski. A seguire, l’atteso match tra l’italiano Jacopo Berrettini e il rumeno Filip Cristian Jianu. Il fratello di Matteo, sta bene e vuole andare fino in fondo al challenger pugliese, che l’hanno scorso lo ha visto trionfare nel doppio con Cobolli.

Nella parte bassa del tabellone, ecco il numero 2 Damir Dzumhur che affronterà la voglia matta di emergere del giovane Francesco Maestrelli. All’altro italiano Riccardo Bonadio, infine, toccherà il kazako Timofey Skatov. A completare, la giornata anche le due semifinali di doppio. Anche domani, l’ingresso alla struttura barlettana sarà completamente gratuito. Per assistere alle semifinali di sabato e alla finale di domenica, invece, servirà un ticket d’ingresso (10 euro), acquistabile presso il circolo tennis di Barletta.

da ufficio stampa torneo

articolo offerto da SGE Società Gestioni Energetiche