AtletiNewsTornei Internazionali

BENTORNATO MATTEO!

Le mani sul viso non appena trasformato il secondo match point utile nella sfida finale a Marrakech. Poi spazio al sorriso nella consapevolezza supportata dai fatti di essere tornato a tutti gli effetti un giocatore vincente, dopo due anni a dir poco travagliati con molti stop per problemi fisici, cadute anche motivazionali e non poche critiche. Rientrato alle gare da alcune settimane e al primo torneo sul rosso Matteo Berrettini ha festeggiato l’ottavo titolo in carriera nel massimo circuito, il quarto su terra rossa. Nel match per il trofeo ha battuto il campione uscente Roberto Carballes Baena, con lo score di 7-5 6-2. Nel primo set Matteo è stato anche indietro di un break (1-3) ma ha immediatamente reagito recuperando lo svantaggio e centrando a sua volta il break che ha dato la svolta al confronto, nell’11° gioco. Forte al servizio Matteo ha dimostrato anche un’ottima condizione fisica che gli ha permesso di recuperare forze nel corso della settimana marocchina nonostante le fatiche accumulate e in finale ribattere colpo su colpo anche alla solidità dell’avversario. Nel secondo set due break lo hanno portato sul 4-1 dandogli ulteriore fiducia per chiudere e conquistare il trofeo: “Complimenti a Roberto per la settimana disputata – ha detto in premiazione Matteo – e agli organizzatori per come ci hanno accolto. So quanto sia difficile allestire tornei come questo. Sono molto felice per il successo e dico che questo è solo l’inizio. Grazie a tutti coloro che in questi mesi hanno fatto il tifo per me e al mio team, qui solo in parte rappresentato”. Ora la felicità, i veloci festeggiamenti e la prossima sfida già dietro l’angolo, tra due giorni a Montecarlo dove gli è stata data una wild card per il tabellone principale. Berrettini esordirà martedì contro Miomir Kecmanovic. Con la vittoria di oggi Matteo risalirà domani al numero 84 della classifica mondiale, con un balzo di 51 posti rispetto alla scorsa. E’ il quarto italiano di sempre ad aver scritto il proprio nome nell’albo del torneo, giunto nel 2024 alla sua 38esima edizione. Prima di lui Furlan (1994), Gaudenzi (1998) e Bracciali (2006).

di redazione

Articolo offerto da www.countrycuneo.it