AtletiNewsTornei Internazionali

A MONTECARLO OGGI TOCCA A BERRETTINI. IN CAMPO ANCHE MUSETTI PER IL 2° TURNO E IL DOPPIO BOLELLI – VAVASSORI

E’ il giorno di Matteo Berrettini al Rolex Monte-Carlo Masters. Il romano ha ricevuto una delle quattro wild card per il main draw al primo Masters 1000 sulla terra battuta  (montepremi €5.950.575). Rientrato dopo i tanti infortuni del 2023, ha raggiunto quest’anno la finale al Challenger di Phoenix e la settimana scorsa ha vinto il titolo a Marrakech, il primo dal successo al Queen’s nel 2022, il primo sulla terra battuta da Belgrado 2021. Questo risultato gli ha permesso di rientrare in Top 100.
Berrettini sarà in campo per la quarta volta nel Principato, dove l’anno scorso ha raggiunto gli ottavi battendo Maxime Cressy e Francisco Cerundolo, ma si è dovuto ritirare prima di giocare contro Rune. Non prima delle 12.30 sul Court Rainier III affronterà all’esordio il serbo Miomir Kecmanovic, numero 50, che l’ha battuto a Indian Wells nel 2022 nell’unico precedente confronto. Chi vince sfiderà Grigor Dimitrov che ha battuto la wild card di casa Valentin Vacherot.
Il serbo, ex numero 1 del mondo junior e vincitore dell’Orange Bowl, può sfruttare a suo vantaggio le variazioni di ritmo con il rovescio slice. Ma ha vinto solo due delle ultime dieci partite giocate. Berrettini invece arriva al torneo forte del titolo vinto in Marocco al termine di una settimana che ha messo in mostra una voglia matta di stare in campo e di competere e la capacità di vincere i punti importanti che ha sempre rappresentato uno dei suoi punti di forza. Sulla terra battuta sarà messo alla prova anche il lavoro “su come colpire la palla” ssu cui si è concentrato con il coach Francisco Roig. Un aspetto decisivo per lo spagnolo, a lungo nel team di Rafa Nadal. Per Roig,  infatti, “è più importante come arrivi sulla palla di come colpisci”.
Lo scenario potrebbe cambiare in funzione delle condizioni meteorologiche. Le previsioni, infatti, annunciano pioggia.
Nel quarto match sul Court des Princes Lorenzo Musetti tornerà in campo per il primo confronto diretto con il francese Arthur Fils, unico teenager nel main draw. Al Country Club di Monte-Carlo, Musetti ha festeggiato contro Taylor Fritz la centesima vittoria in carriera nel circuito ATP. Una serie iniziata proprio sul rosso, agli Internazionali BNL d’Italia 2020 contro Stan Wawrinka.
Con il suo classico rovescio a una mano, Musetti si misurerà contro il diritto di Fils che ha sconfitto 60 62 il tedesco Yannick Hanfmann diventando così il più giovane francese a superare un turno a Monte-Carlo dal 2005, dal giorno dell’indimenticabile successo di un diciottenne Richard Gasquet contro l’allora numero 1 del mondo Roger Federer.
C’è ancora un po’ di Italia nel torneo di doppio. Simone Bolelli e Andrea Vavassori giocheranno il secondo match sul Campo 9 contro i cugini Arthur Rinderknech e Valentin Vacherot. Ieri nulla da fare per Sonego e Vavassori, battuti da al match tie-break da Vieglen e Gille, coppia belga e collaudata. Un po’ di rammarico per i due azzurri (seguiti da una platea trepidante e numerosa) che conducevano 7-6 4-2 e servizio, prima di vedersi raggiunti e superati dai rivali.

dal sito www,supertennis.tv e redazione

Articolo offerto da www.terramiaitalia.org