AtletiNewsTornei Internazionali

SONEGO DOPO LA PARTITA VINTA CON AUGER ALIASSIME

Al termine della partita vinta con il nordamericano Sonego si è messo al collo una sciarpa del suo “Toro”, come ai bei tempi e proiettandosi verso il derby di sabato, ore 18. In conferenza stampa Lorenzo ha spiegato le emozioni dell’ultimo game contro il canadese: “Erano molte e volevo gestirle nel migliore dei modi per vincere – ha sottolineato -. Non è stato facile, a tratti ho giocato molto bene ma sono anche incappato in alcuni errori di diritto che di solito non faccio. In questi frangenti può capitare. Mi sono detto di essere aggressivo ma non sono sempre riuscito a farlo. Anche lui ha giocato ad alto livello il game conclusivo ed è stato veramente difficile venire a capo della sfida. Sono contento per come ho gestito quei momenti. Nel secondo set ero sotto e ho fatto un gran game in risposta con un passante di rovescio vincente. Da quel momento ho ribattuto molto bene. Lui è calato al servizio, io sono stato bravo a rispondere e far gioco in quei due game”.
Vincere da lucky loser ha un sapore particolare: “Ho avuto un po’ di fortuna ma ora mi godo questa vittoria, direi meritata. Quando sei positivo le cose girano per il verso giusto. Sono stato bravo a sfruttare l’occasione e ora mi preparo per il prossimo match”. Sarà contro Humbert, uno dei protagonisti dell’inizio del 2024, con tanto di due titoli ATP vinti, il 500 di Dubai e il 250 di Marsiglia. I precedenti sono in perfetta parità (2-2) con Sonego a segno due volte sulla terra rossa e due volte battuto sul veloce outdoor. Lo scorso anno l’azzurro si è imposto al 25enne mancino francese sulla nobile argilla del Roland Garros, al secondo turno. Dovrà ripartire con le stesse cadenze. Sul nuovo coach ha spiegato che era alla ricerca di nuovi stimoli: “Volevo esplorare qualcosa di nuovo per vedere di aggiungere qualcosa al mio gioco. Fabio ha girato molto il tour e potrà darmi qualcosa di diverso da altri”.

DI REDAZIONE

Articolo offerto da SGE Società Gestioni Energetiche