AtletiNewsTornei Internazionali

ARNALDI E’ NEI QUARTI A BARCELLONA. ORA RUUD

Vittoria in due set per Matteo Arnaldi al “Barcelona Open Banc Sabadell” (ATP 500 – montepremi 2.782.960 euro) che si disputa sulla terra rossa del Real Club de Tenis Barcelona-1899, il più antico circolo della capitale della Catalogna. Dopo la maratona contro Baez a cui ha cancellato quattro match point il sanremese, numero 40 del mondo, affrontava negli ottavi il sorprendente argentino Marco Trungelliti, n.197 e mai entrato in Top 100, che ha eliminato il cileno Nicolas Jarry (n.22 ATP). 
Con Arnaldi reduce dal braccio di ferro contro Baez e Trungelliti al suo sesto match in cinque giorni, la sfida ha avuto un cauto avvio salvo poi salire di tono subito nel corso del secondo game, il più lungo del match, vinto dall’argentino dopo aver annullato tre palle break all’azzurro. Alla fine saranno otto le occasioni da break che Arnaldi riuscirà a creare nel corso di un parziale in cui Trungelliti, più che dal talento, sembra sorretto dalla fiducia accumulata nel corso della settimana. Occorre pazienza, precisione, limitare gli errori e tenerne a bada l’entusiasmo. E alla fine, proprio sull’ultima palla break, ecco arrivare l’errore del n.197 del mondo a concedere il 5-3 con cui il sanremese si è portato alla battuta per archiviare il primo set.
L’errore, e con lui lo svantaggio, hanno l’effetto di una crepa sul gioco di Trungelliti che da quel momento in poi non riuscirà più a vincere un game. Il n.40 del mondo ha imperversato, dando finalmente libero sfogo a tutto il suo repertorio. Agevolato certo dal calo dell’argentino, ma concentrato nel non allentare la presa per puntare al massimo risultato con il minimo sforzo. Quello, Arnaldi lo aveva prodotto nel primo parziale. Ed è con quell’eredità che dovrà ora guardare a un quarto di finale – il suo primo in un Atp500 – in cui affronterà uno specialista del rosso come il norvegese Casper Ruud, recente finalsita a Monte-Carlo e vincitore di ben 25 partite in stagione.
Gli altri quarti vedranno protagonisti domani nella parte alta del draw Diaz Acosta e Tsitsipas, Lajovic e Fils. In quella bassa si completeranno con il testa a testa tra Etcheverry e Norrie.

di rdazione e sito www.supertennis.tv