AtletiNewsTornei Internazionali

A CHIASSO BONDAR – RIEIRA LA FINALE

Anna Bondar e Julia Riera sono le finaliste della 12ª edizione dell’Axion Open. Sui campi in terra rossa del Tennis Club Chiasso sono state l’ungherese e l’argentina a spuntarla al termine di un’intensa giornata di semifinali. Domani per loro la chance di mettere il proprio nome nel prestigioso albo d’oro del torneo ticinese, che nelle ultime due stagioni ha premiato la promessa del tennis mondiale Mirra Andreeva e la tennista della nazionale italiana Lucia Bronzetti. In attesa di giocare per il titolo, Bondar è intanto riuscita a spezzare l’imbattibilità di Lois Boisson a quota diciotto vittorie grazie al successo maturato per 7-5 6-4. L’altra protagonista della finale in programma alle ore 14.00 di domenica 21 aprile sarà Riera, che ha sconfitto Berfu Cengiz per 4-6 6-1 6-2. Il sabato si è invece aperto con la finale di doppio dove la svizzera Simona Waltert e la greca Despina Papamichail si sono arrese sul più bello alla britannica Emily Appleton e alla tedesca Lena Papadakis per 4-6 6-4 10/6.

Finale e ritorno in Top 100: la giornata perfetta di Bondar – “Essermi presa la rivincita su Lois mi fa molto piacere e tornare in Top 100 è un obiettivo che mi ero prefissata prima di Chiasso. Adesso però non è finita e naturalmente punto al titolo”. Anna Bondar ha le idee chiare e ci teneva davvero a far bene a Chiasso. A sei giorni di distanza dall’amara sconfitta di Bellinzona, l’ex 50 del mondo ha sconfitto Lois Boisson per 7-5 6-4. In una giornata caratterizzata dal vento, le due semifinaliste hanno regalato al pubblico uno splendido match, dove l’esperienza di Bondar è stata decisiva nei momenti cruciali. Boisson incassa dunque la prima sconfitta sulla terra rossa del suo 2024, ma a sua volta lunedì festeggerà il best ranking con l’ingresso in Top 200 e l’impressione comune che possa presto sbarcare nel circuito WTA. Bondar proverà ad alzare il secondo trofeo della sua stagione, dopo il W75 di Porto, nella finale contro l’argentina Julia Riera, che in rimonta ha avuto la meglio su Berfu Cengiz per 4-6 6-1 6-2. Lo scorso anno semifinalista del WTA 250 di Rabat, Riera adesso è virtualmente numero 103 del mondo e vincendo il titolo entrerebbe a 21 anni per la prima volta in Top 100.

da ufficio stampa torneo: Sportface (foto Mattia Martegani)

Articolo offerto da PROMOZIONI GESTIONALI s.r.l.