AtletiNewsTornei Internazionali

ALCARAZ INFIAMMA MADRID

Sono emozioni intense quelle che sta provando il pubblico spagnolo nel “Mutua Madrid Open”, quarto Masters 1000 di stagione. Ieri il Manolo Santana Stadium si è “infiammato” per la netta vittoria di Carlos Alcaraz contro il brasiliano Thiago Seyboth Wild. Il murciano ha ulteriormente fugato i dubbi sulla propria condizione fisica, legati a inizio torneo all’infiammazione all’avambraccio destro che lo aveva costretto ai forfait prima a Monte Carlo, poi a Barcellona. E’ partito senza forzare troppo e il giocatore verdeoro gli è rimasto in scia fino al 3-3 del primo set. Nel classico e delicato settimo gioco Carlos ha ottenuto il primo break del match e da quel momento ha infilato una serie di otto giochi consecutivi per il 6-3 5-0. Ha rifiatato un attimo e Seyboth Wild ha reagito con orgoglio salendo fino al 3-5. Alcaraz ha ritrovato la giusta concentrazione per sigillare la sfida ancora al nono game e salire negli ottavi di finale dove troverà il tedesco Jan-Lennard Struff, finalista della scorsa edizione e ieri vittorioso in due set sul francese Ugo Humbert.
C’è grande attesa per il secondo match madrileno di Jannik Sinner che giocherà domani sera alle 20 sul campo centrale contro il russo Pavel Kotov, numero 72 del ranking ATP che ha nella potenza e nel gioco d’incontro le sue migliori armi. Non ci sono precedenti tra i due. In serata, sull’Arantxa Sanchez Stadium è prevista anche la sfida tra Flavio Cobolli e Karen Khachanov, anche questa una “prima” nel circuito. Il vincente troverà chi uscirà con lo scettro di migliore dal confronto Sinner – Kotov. Alle 16 Nadal sfiderà invece Cachin. Tra le sorprese della giornata odierna spicca l’eliminazione del danese Holger Rune per mano dell’olandese Tallon Griekspoor.

di redazione

Articolo offerto da www.countrycuneo.it