AtletiNewsTornei Internazionali

CAMILA GIORGI E’ ARRIVATA AL MOMENTO DEL RITIRO AGONISTICO

Brutta notizia per il tennis azzurro. La 32enne marchigiana Camila Giorgi ha deciso di abbandonare il tour, nel quale ha vinto in totale quattro trofei con il più prestigioso datato Montreal 2021 (WTA 1000). Camila risulta nella lista dei giocatori ritirati pubblicata il 7 maggio e non si era nemmeno iscitta al torneo di Roma. L’ultimo suo match ufficiale risale allo scorso 23 marzo, il 2° turno a Miami contro Iga Swiatek.
In carriera Camila, attuale n. 116 WTA, è arrivata fino al numero 26 del ranking (22 ottobre del 2018) ed ha messo in bacheca 4 trofei. Il primo lo ha conquistato a giugno del 2015 sull’erba olandese di s’-Hertogenbosch (WTA 250), battendo l’elvetica Bencic in finale: sono seguiti quello sul veloce indoor di Linz (WTA 250) ad ottobre del 2018, superando la russa Alexandrova, quello sul cemento di Montreal (WTA 1000), il più prestigioso, ad agosto 2021, battendo la ceca Pliskova, e quello di Merida (WTA 250), ancora sul cemento, a febbraio 2023, superando la svedese Peterson. Ha raggiunto altre 6 finali: Katowice e Linz 2014, Katowice (2015), Katowice (2016), Washington e Bronx 2019.
Negli Slam il risultato migliore di Giorgi sono i quarti a Wimbledon 2018, quando per un set e mezzo a tenuto testa a Serena Williams prima di cedere al terzo. Ha centrato gli ottavi sia allo Us Open (2013) che al Roland Garros (2022) mentre all’Australian Open non è riuscita mai ad andare oltre il terzo turno, raggiunto in cinque occasioni (2015, 2019, 2020, 2022 e 2023). 
Ha fatto parte del team di Billie Jean King Cup dal 2014 al 2016 e di nuovo nel 2019.
In carriera ha collezionato 17 successi su top ten tra cui ben quattro su Karolina Pliskova, uno su Jabeur (il più recente, negli ottavi ad Eastbourne lo scorso giugno), Sabalenka e Svitolina.
La tennista di Macerata ha debuttato giovanissima, a soli 14 anni, nel circuito professionistico, disputando l’ITF da 10mila dollari di Baku, in Azerbaijan, ad agosto del 2006, raggiungendo le semifinali. Ha vinto 5 titoli ITF. E’ entrata per la prima volta in top 100 il 9 luglio 2012: l’ingresso in top 50 è datato 26 maggio 2014.
Il suo è stato un tennis d’istinto con il quale ha sempre fatto e disfatto. Rimane un personaggio che ha dato molto al tennis italiano e che spesso ha ricevuto critiche non sempre meritate. Nelle ultime stagioni sono stati molti i problemi fisici che l’hanno limitata nel rendimento. La sua figura rimane di spicco nel panorama del tennis italiano e internazionale.

di redazione e sito www.supertennis.tv

Articolo offerto da www.countrycuneo.it