AtletiLazioNewsRegioniTornei Internazionali

NAPOLITANO SFIORA L’IMPRESA A ROMA

Si è conclusa al terzo turno la bella corsa del biellese Stefano Napolitano agli Internazionali BNL d’Italia. Ha lottato e rimontato un set al cileno Jarry, numero 24 del mondo, ma si è arreso al terzo dopo aver avuto tre palle consecutive per il contro-break del 3-3. Sconfitta che brucia ma torneo che ha confermato la nuova dimensione del piemontese. Alla fine Jarry a segno 6-2 4-6 6-4. Napolitano è uscito tra gli applausi.
Nel primo set il biellese classe 1995 è partito visibilmente teso per la posta in palio e la disabitudine a giocare match di questo livello. Jarry ha dominato la scena e chiuso 6-2. Nel secondo Stefano Napolitano è entrato piano piano nel match riducendo gli errori e iniziando a tagliare il campo con il rovescio bimane. Le gambe hanno iniziato a muoversi a dovere e le sicurezze del cileno via via si sono affievolite. Bravo il figlio d’arte ad approfittare anche del calo dell’avversario e pareggiare i conti con un meritato 6-4. Nel terzo set decisivo il break messo a segno dal cileno per il 3-1. L’azzurro non si è disunito e si è creato le occasioni per tornare in parità. Bravo e fortunato Jarry che glielo ha impedito. La partita è diventata sempre più emozionante e anche la platea ha cercato di aiutare Napolitano. Cori per lui, in stile “antica Roma” e “se po’ fa” in una meno nobile forma di sostegno. Dal 30-30 del decimo game Jarry ha messo a referto due vincenti, l’ultimo con un bel rovescio bimane sul quale Napolitano non è arrivato. In ginocchio al termine il cileno a testimonianza di quanta fatica gli sia costato superare lo scoglio azzurro. Per Napolitano un po’ di delusione ma la consapevolezza di valere già oggi e ampiamente la top 100.

di redazione

Articolo offerto da www.terramiaitalia.org