AtletiNewsTornei Internazionali

A RABAT NEGLI OTTAVI BRONZETTI E TREVISAN CHE SI GIOCHERANNO UN POSTO NEI QUARTI DOVE E’ APPRODATA LA COCCIARETTO

Elisabetta Cocciaretto ha staccato il pass per i quarti di finale del “Gran Prix Sar la Princesse Lalla Meryem”, torneo WTA 250 dotato di un montepremi di 267.082 dollari che si sta disputando sulla terra rossa di Rabat, in Marocco. La 23enne di Fermo, n.52 del ranking e settima favorita del seeding, dopo aver regolato in due set la marocchina Kabbaj, n.566 WTA, ha per 64 62, in un’ora e 27 minuti di gioco, la cinese Zhuoxuan Bai, n.99 WTA. Partita in equilibrio fino al 4 pari nel primo set: poi l’azzurra aumenta intensità e profondità di colpi ed infila sei giochi consecutivi (nemmeno una scorticatura poco sotto il ginocchio destro, sul 2-0 del secondo set con la cinese al servizio che richiede un “medical time out” per la medicazione, la distrae) volando 4-0. La 22enne cinese arresta l’emorragia (4-1) ma Elisabetta chiude 6-2 al quarto match-point con un passante di diritto incrociato stretto.
Giovedì nei quarti la marchigiana dovrà vedersela o con Camilla Rosatello, n.294 del ranking, promossa dalle qualificazioni – la 28enne di Lagnasco è stata protagonista all’esordio nel main draw dell’eliminazione della cinese Yuan, n.36 WTA e prima testa di serie del torneo – o con la russa Kamilla Rachimova, n.105 del ranking, che si affronteranno mercoledì (tra la piemontese e la 22enne di Ekaterinburg non ci sono precedenti).
Domani ci sarà un derby tricolore al secondo turno: protagoniste due “past champion”: Lucia Bronzetti e Martina Trevisan.  La 25enne riminese di Villa Verucchio, n.48 WTA e quarta testa di serie, nonché campionessa in carica, ha “asfaltato” per 61 60, in appena 52 minuti di partita, la marocchina El Allami, n.1.134 del ranking. La 30enne mancina di Firenze, n.88 WTA, vincitrice dell’edizione del 2022, si è imposta per 75 46 63, dopo una battaglia di due ore e 36 minuti, sulla giapponese Nao Hibino, n.96 del ranking, sconfitta per la quarta volta in altrettante sfide. Tanto vento e condizioni di gioco complicate: primo set caratterizzato da ben 7 break dove Martina spreca una buona partenza (2-0), riuscendo a chiudere solo al dodicesimo gioco; secondo set vinto dalla giapponese grazie al break nel decimo gioco e frazione decisiva sempre saldamente nelle mani dell’azzurra che ha chiuso al primo match-point su un rovescio incrociato sotterrato in rete dalla nipponica.  Trevisan ha vinto in due set l’unico precedente con Bronzetti, disputato proprio a Rabat, nelle semifinali del 2022.

dal sito www.supertennis.tv

Articolo offerto da www.ronchiverdi.it